Serie B – Novara, Claiton salva gli azzurri: autorete al 94′ per l’1-1 finale

Serie B – Novara, Claiton salva gli azzurri: autorete al 94′ per l’1-1 finale
© foto www.imagephotoagency.it

Gli uomini di Eugenio Corini escono con un punto dal Silvio Piola grazie all’autorete al 94′ di Claiton. Finisce 1-1 tra Novara e Cremonese.

Il Novara viene salvato prima del triplice fischio da un regalo sotto l’albero di Natale appena montato da Claiton che spedisce il cross basso dalla destra – il cross della disperazione si potrebbe definire – di Chaija, e mette il pallone alle spalle dell’incolpevole Ujkani che crolla al gol subito e sul quale non poteva fare nulla. Dopo la gioia della squadra azzurra l’arbitro fischia la fine e non si gioca più. Il primo anticipo di questo turno di campionato spezzettato lungo tre giorni, finisce quindi con un pareggio che non condanna i piemontesi alla sesta sconfitta in casa e che lascia tanto amaro agli ospiti e all’ex condottiero del Novara in Serie A, Attilio Tesser.

Gara caratterizzata dal grande tatticismo che i due mister oggi hanno fatto scendere in campo, squadre compatte, quadrate, che sbagliavano poco, ma creavano comunque poco. Il primo tempo vede infatti la prima seria occasione al quarto d’ora, con la Cremonese in avanti, dopo un errore del centrocampo azzurro, Scappini vola verso Montipò che para con i piedi. Due minuti dopo risponde il Novara con Da Cruz che mette in mezzo un pallone basso in area dove Maniero non arriva per un nulla. Poche poi le vere palle gol del match, squadre che non fanno passare e si difendono bene. Ma quando il primo tempo sembrava dover finire come era iniziata la partita, ecco che arriva la doccia fredda per i tifosi di fede azzurra al Silvio Piola: Scappini riceve un cross al bacio dalla destra e di testa supera Troest che lo marcava male, e Montipò che si vede superato da un arco imprendibile.

Primo tempo che termina con i lombardi in avanti, ma nel secondo tempo è un’altra partita: Cremonese sempre chiusa in difesa che cerca l’azione in ripartenza, e Novara che getta via i tatticismi e si butta in avanti per trovare il gol del pari. Poco precisi gli uomini di Corini però, che anche dopo i cambi non riescono a trovare il pertugio per segnare all’ex Ujkani. Ma la dea bendata decide di aiutare l’undici azzurro e gli concede in premio per questo giorno dell’Immacolata il gol del pari; peccato che lo segni un uomo della Cremonese: all’ultimo minuto Chaija fa partire il cross rasoterra che sorprende Claiton che nel probabile tentativo di spazzare in angolo sbaglia e la mette nella propria rete. E’ il gol del definitivo pareggio.

Alla fine della partita Eugenio Corini fa il punto sul suo Novara che trova il secondo punto in casa dopo due partite: «Siamo partiti bene con una squadra di qualità, siamo andati in difficoltà dopo aver regalato loro una palla gol, poi ci siamo ripresi. Abbiamo preso gol a pochi minuti dal fischio dell’arbitro e siamo rimasti scossi. Nella ripresa abbiamo però giocato con impeto, portando a casa un punto complessivamente meritato. Abbiamo trovato l’equilibrio per giocare a tre, ma possiamo giocare a gara in corso a 4. Ho inserito Macheda per avere più struttura in area e mettere due giocatori bravi nell’uno contro uno sugli esterni. A fine primo tempo ho cercato di scuotere i ragazzi dal punto di vista mentale per riuscire a dare un po’ di carica ad un gruppo responsabile, che sente il peso della gara e dei risultati. Devono giocare più liberi per sfruttare al meglio le proprie caratteristiche. In questo momento per essere più ficcanti dobbiamo recuperare Maniero da tutti i punti di vista, in questo momento non vedo le condizioni per cambiare modulo, del resto mi avete detto voi un sacco di volte che questa era una rosa per giocare a tre, giustamente. Ora abbiamo tre gare più o meno ravvicinate in cui continueremo col discorso portato avanti fino ad oggi».

NOVARA – CREMONESE 1 – 1
Marcatori: pt 42’ Scappini; st 49’ aut. Claiton.
Novara (3-5-2): Montipò; Golubovic, Troest, Mantovani; Di Mariano (1’ st Sciaudone), Moscati (31’ st Macheda), Orlandi (18’ st Chaija), Casarini, Dickmann; Da Cruz, Maniero. A disp. Benedettini, Farelli, Fabro, Beye, Armeno, Ronaldo, Bove, Schiavi. All. Corini
Cremonese (4-3-1-2): Ujkani; Almici, Claiton, Canini, Renzetti; Croce (15’ st Cavion), Pesce, Arini; Piccolo; Scappini (33’ st Pol Garcia), Brighenti (20’ st Paulinho). A disp. Ravaglia, Salviato, Marconi, Procopio, Macek, Castrovilli, Cinelli, Perulli.  All. Tesser
Arbitro: Fourneau di Roma 1
Note: Ammoniti Piccolo, Mantovani e Casarini. Recupero: pt 0’; st 4’.