Palermo, Dario Mirri rassicura: «In caso di fallimento, non mi pentirò»

Palermo, Dario Mirri rassicura: «In caso di fallimento, non mi pentirò»
© foto www.imagephotoagency.it

Dario Mirri, imprenditore della Damir, ha rassicurato i tifosi rosanero: «Sono palermitano dalla nascita. Non mi pentirò della scelta fatta»

Danilo Mirri, imprenditore e proprietario della Damir, ha rilasciato un’intervista per LiveSicilia.it. Si è parlato soprattutto dell’operazione che ha permesso di salvare il Palermo dalla penalizzazione. Tanto l’amore per la squadra e per la città: «Sono un tifoso e palermitano nella profondità dell’anima. La maglia ce l’ho tatuata sul cuore. Storia di passione? E di lacrime. Ho pianto di gioia per il Palermo in Serie A. Ho pianto tanto pure di tristezza».

Da vero tifoso preferisce la curva alla tribuna: «Vado allo stadio da quando ero bambino, in gradinata. Ingresso 20, fila 19. Da lì non ci siamo mai spostati e non ci sposteremo». L’imprenditore che ha trovato nella notte l’accordo con Rino Foschi ha poi concluso: «Anche in caso di fallimento non mi pentirò. E sa perché? Perché stamattina, mentre venivo in ufficio, sono stato fermato da tanta gente che sorrideva e questo mi ha reso felice».

Leggi anche: Playoff Serie B 2019