Playoff Serie B 2019: regolamento, date e risultati

Playoff Serie B 2019: regolamento, date e risultati
© foto Playoff Serie B 2019

Playoff Serie B 2019: regolamento, date e come funzionano

Playoff Serie B 2019: regolamento, date e orari. Il campionato cadetto, disputato nella stagione in corso tra 19 squadre per l’esclusione di Avellino, Bari e Cesena, club inadempienti a livello finanziario, vede all’orizzonte una lotta serrata per le tre promozioni in Serie A. Da regolamento, le prime due squadre classificate al termine delle 19 giornate di calendario, avranno accesso diretto al massimo campionato. La terza, qualora non abbia un distacco di almeno 15 punti con la quarta, verrà stabilita tramite la disputa dei Playoff.

I Playoff Serie B vedono la partecipazione delle squadre classificate dal terzo all’ottavo posto in classifica. Si parte dal turno preliminare, che vede sfidarsi in gare di sola andata la sesta e la settima e la quinta e l’ottava. In caso di parità dopo i 90 minuti regolamentari, sono previsti i tempi supplementari e in caso di ulteriore parità, non si disputano i calci di rigore ma vince la squadra meglio classificata nella stagione regolare.

I Playoff Serie B sono quindi articolati in tre fasi: un turno preliminare, le due semifinali e la finale. Partecipano al turno preliminare le squadre piazzatesi dunque dal 5° all’8° posto e si gioca in gara unica in casa della squadra meglio classificata. In caso di parità di punti ottenuti al termine della stagione si tiene conto della classifica avulsa di Serie B fra le squadre interessate, con i seguenti criteri:

  • Punti ottenuti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti in campionato
  • Maggior numero di reti segnate in campionato
  • Sorteggio

Playoff Serie B 2019: date e orari

L’ultima giornata di stagione regolare verrà giocata sabato 11 maggio. La lega Serie B ha l’obiettivo di fissare la finale dei Playoff entro e non oltre il 2 giugno: dal giorno successivo infatti si entrerebbe nella finestra internazionale con il rischio che alcuni giocatori vengano convocati nella fase decisiva. Le date dei Playoff Serie B saranno comunicate ufficialmente dalla Lega B a fine campionato. Per maggiori approfondimenti  e informazioni si consiglia di consultare il sito ufficiale della Lega Serie B.

Playoff Serie B 2019: l’introduzione del VAR

La Lega Serie B ha avallato l’introduzione della tecnologia VAR nelle prossime semifinali playoff e nella finale. Il presidente della FIGC, Carlo Gravina, ha annunciato così l’adozione della tecnologia arbitrale: «La Figc ha dato il via libera alla Var in Serie B per le semifinali e la finale dei playoff di questa stagione con la possibilità di estenderla anche ai turni precedenti dei playoff e ai playout. Dobbiamo valutare, in concerto con Uefa e Fifa, la possibilità di una sperimentazione off-line per tutto il girone di andata della prossima stagione riservandoci la definitiva introduzione del VAR nel girone di ritorno».

Il 17 aprile, il Consiglio Federale ha dato il via libera all’utilizzo della VAR nei playoff e nei playout di questo finale di campionato di Serie B. Lo ha annunciato il presidente della Lega di B, Mauro Balata, uscendo dalla sede di via Allegri, dove è stata approvata la proposta del campionato cadetto sull’utilizzo degli strumenti tecnologici. Mauro Balata ha dichiarato: «Siamo molto soddisfatti, anche se dobbiamo aspettare l’autorizzazione del protocollo Ifab (International Football Association Board). Ringrazio il presidente della Figc Gravina e quello dell’Aia Nicchi, credo siamo il primo campionato al mondo di seconda divisione ad avere la tecnologia in campo. Per noi è un grande motivo di orgoglio. Dalla prossima stagione partirà un periodo di sperimentazione in campionato».

Le squadre della Serie B 2018/2019

Nell’estate 2018 tre club storici del calcio italiano (Avellino, Bari, Cesena) hanno dichiarato fallimento e i tre posti liberi nel campionato di Serie B sono diventati l’oggetto del contendere per diverse formazioni, che hanno presentato ricorso per essere ripescate nel campionato cadetto. Questo ha causato ritardi e confusione nel campionato di Serie B 2018-2019 che è poi cominciato con 19 squadre e molte incertezze.

Questa situazione comunque non ha intaccato il regolamento del campionato. Nonostante il blocco dei ripescaggi e il minor numero di squadre partecipanti, la formula di Playoff e Playout è rimasta invariata rispetto alla precedente stagione. Ecco le squadre partecipanti alla Serie B 2018-2019 che si contenderanno l’accesso ai Playoff Serie B:

  1. Ascoli
  2. Benevento
  3. Brescia
  4. Carpi
  5. Cittadella
  6. Cosenza
  7. Cremonese
  8. Crotone
  9. Foggia
  10. Lecce
  11. Livorno
  12. Padova
  13. Palermo
  14. Perugia
  15. Pescara
  16. Salernitana
  17. Spezia
  18. Venezia
  19. Verona

Playoff Serie B 2019: semifinali

Le due vincenti del turno preliminare accedono poi alle semifinali Playoff. Qui, la terza classificata gioca una gara di andata e ritorno, quest’ultima in casa, contro la vincente del match fra la sesta e la settima. Stesso programma fra la quarta classificata e la vincente fra la quinta e l’ottava. In caso di parità di punteggio dopo i 180 minuti, si tiene conto della differenza reti nelle due partite; in caso di ulteriore parità si qualifica per la finale la squadra meglio posizionata in classifica (non previsti dunque i tempi supplementari).

Playoff Serie B 2019: finale

Finale Playoff Serie B: le vincenti delle semifinali si affrontano in finale in gare di andata e ritorno, quest’ultima in casa della meglio classificata in campionato. In caso di parità di punteggio dopo 180’ si tiene conto della differenza reti nelle due partite; in caso di ulteriore parità viene considerata vincente la squadra meglio posizionata in classifica al termine del campionato. Solo nel caso in cui le due squadre avessero terminato il campionato con lo stesso punteggio in classifica, la gara di ritorno prevederebbe anche i tempi supplementari ed eventualmente i calci di rigore.

Regolamento Playout Serie B 2019

Sono retrocesse in Lega Pro le ultime tre squadre classificate, la quarta viene individuata da due gare, di andata e ritorno, fra la quart’ultima e la quint’ultima se non hanno più di quattro punti di distacco. In questo caso retrocede direttamente anche la quartultima classifica, senza la disputa dei Playout. In caso di parità dopo i 180′ il regolamento ricalca quello della finale Playoff.