Parma, l’analisi di D’Aversa: «Risultato che lascia amareggiati. Su Gervinho…»

Parma, l’analisi di D’Aversa: «Risultato che lascia amareggiati. Su Gervinho…»
© foto www.imagephotoagency.it

Al termine del match tra Empoli e Parma il tecnico D’Aversa ha analizzato il pirotecnico pareggio maturato al Castellani

Un pareggio che lascia qualche rammarico in casa Parma. Il 3-3 è il risultato della triplice rimonta operata dall’Empoli ai danni degli uomini di D’Aversa, passati per ben tre volte in vantaggio. Al termine della gara, il tecnico dei crociati ha così commentato la prestazione dei suoi giocatori: «Sotto l’aspetto del risultato siamo amareggiati, però non posso rimproverare nulla ai ragazzi per come hanno interpretato la gara e soprattutto perché oggi era importante ripartire. Se siamo qui a discutere del risultato vuol dire che abbiamo fatto una gara importante».

Il tecnico ha poi aggiunto: «Nervoso a fine gara? Sì, perché so quanto hanno dato i ragazzi e quanto ci tenevamo. Però se torniamo a prima della gara vediamo che era complicata, c’è un po’ di rammarico per i gol subiti e per le due occasioni sprecate nel finale, ma non mi sento di rimproverare nulla ai ragazzi. Certo, magari potevamo chiudere la partita. Non l’abbiamo fatto non tanto per demerito nostro quanto per meriti del portiere avversario. I ragazzi hanno cercato di fare di tutto per non prendere gol e sono contento dell’atteggiamento mostrato in campo. Lavoreremo sulle disattenzioni».

Spazio anche per qualche parola sui singoli: «Inglese è da elogiare perché si porta dietro diverse problematiche, lavoreremo per farlo recuperare. È chiaro che lì dove riesco a dare un po’ di riposo a qualcuno per poi beneficiarne lo faccio. Gervinho sta raccogliendo i frutti del suo lavoro quotidiano. Quando giocatori così, nonostante la carriera, le vittorie e i soldi guadagnati, si mettono a disposizione della squadra, trascinano inevitabilmente tutti i compagni. È un giocatore importante, sta facendo benissimo dal punto di vista realizzativo e ha messo a tacere coi suoi numeri tante bocche».

Guardando il lato positivo, la situazione in classifica del Parma non è particolarmente critica: «Il nostro obiettivo è la salvezza e magari si guarda solo alle cose negative. A volte guardare il lato positivo ti fa stare più sereno e così sei più sicuro, convinto dei tuoi mezzi. Io credo che oggi i problemi li abbiano altre squadre. Dobbiamo essere contenti di quanto hanno fatto questi ragazzi, premesso che c’è stato un periodo di flessione. Ma un anno fa qui perdevamo 4-0».