Pescara, il durissimo comunicato ufficiale dei Rangers1976
Connettiti con noi

Serie A

Pescara, il comunicato ufficiale dei Rangers1976

Pubblicato

su

tifosi pescara

Durissimo comunicato dei tifosi del Pescara, contro la società e i giocatori che vestono la maglia del Delfino

Il Pescara è ultimo in classifica e sta ancora aspettando di conquistare la prima vittoria sul campo in questo campionato di Serie A. Vittoria che non è ancora arrivata anche a causa della sterilità offensiva dell’organico di Mister Oddo e la situazione ha portato all’esasperazione i tifosi che, tutte le domeniche, accorrono per sostenere la squadra. Ecco il comunicato dei Rangers1976, pubblicato su PescaraSport24: «Qualcuno crede in non so cosa, qualcuno parla ancora di obiettivi, qualcuno vede ancora un po’ di luce alla fine del tunnel ma certe volte bisogna essere realisti, sedersi a pensare e non ci vuole un genio per capire che per l’ennesima volta la nostra serie A tanto sognata quanto sudata è finita prima di iniziare. Era difficile fare peggio di 4 anni fa, Noi ci siamo riusciti, le colpe sappiamo benissimo di chi sono ed è semplice attribuirle, una società incapace di essere tale, giocatori mercenari e inadeguati, un “direttore sportivo” inesistente che conosce due giocatori retrocessi in lega pro con il suo lanciano, un allenatore arrogante e snervante degno figlioccio del suo “presidente” , se si può chiamare tale, presuntuoso e incapace pure di mettere in discussione un allenatore che in 22 partite non ha mai vinto. Eppure non avevamo preteso né chiesto la salvezza, sappiamo che non siamo inter milan e juve, capito Oddo?? Avevamo semplicemente chiesto di giocarcela, di essere orgogliosi della nostra squadra invece Voi ci avete tolto tutto, ci avete tolto la dignità, l’entusiasmo, la voglia e l’orgoglio… sappiate che non ve lo perdoneremo… vi vantavate di pescaresità e non avete avuto manco le palle di chiedere scusa ad una città che subisce un umiliazione tale !!! Ci avete tolto tutto, forse era il vostro obiettivo ma non potete toglierci la PASSIONE, quella non si compra, quella non si scalfisce, quella l’abbiamo dentro e sarà quella che metteremo stasera nella nostra Curva, anche se non lo meritate nessuno di Voi, ma stasera è diverso, stasera ricorderemo il Nostro Capo Marco Mazza, lui si che merita una grande Curva e tale sarà, con una grande coreografia a lui dedicata!!! Stasera vi metteremo solo da parte per Lui per il Nostro capo, ma sappiate, che da oggi in poi la nostra presenza sarà solo ed esclusivamente per la nostra città, per i nostri colori, per la nostra maglia… a proposito un consiglio spassionato, la nostra maglia ha più di 80 di storia, basta umiliazioni così, da qui alla fine non indossatela più, fateli andare in campo con quella gialla, perché non lo merita, non vi ha fatto niente di male e soprattutto non sono i giocatori e non siete Voi degni di rappresentarla!!!»