Piccinini a ‘Un giorno da pecora’ rivela: «La mia telecronaca più stressante è stata…»

Piccinini a ‘Un giorno da pecora’ rivela: «La mia telecronaca più stressante è stata…»
© foto www.imagephotoagency.it

Ecco la curiosa rivelazione di Sandro Piccinini ai microfoni di Un giorno da pecora in onda su Rai Radio Uno

Sandro Piccinini e la sua voce inconfondibile, hanno scritto pagine di storia del calcio in tv. Memorabili le sue telecronache condite dalle ‘sciabolate morbide’ e dalle azioni ‘eccezionali’. Una carriera fatta di oltre 1800 telecronache in giro per il mondo. Nel corso della sua partecipazione alla trasmissione ‘Un giorno da pecora‘ su Rai Radio 1, il noto commentatore televisivo storico conduttore di ‘Pressing’ ha svelato alcuni aneddoti sulla telecronaca più complicata della sua vita professionale. «La mia telecronaca più stressante è stata la finale Champions di Manchester tra Juventus e Milan del 2003. Dopo quella telecronaca ho avuto mal di testa per una settimana».

Piccinini ha spiegato anche l’origine delle sue classiche frasi che sono ormai diventate un ‘cult’ delle sue telecronache. «Mi servono per risparmiare tempo, ad esempio con un ‘non va’ possono usare qualche parola in meno…». Lo storico telecronista non ha escluso anche la possibilità di un suo ritorno in video su Sky o Dazn come telecronista. Di certo non tornerà a Mediaset.