Roma al cardiopalma: Inter, così non va

edin dzeko
© foto www.imagephotoagency.it

Roma – Inter, decidono le reti in ordine di Dzeko, Banega e Manolas. libero Dall’inviato allo Stadio Olimpico di Roma Massimiliano Bruno

RomaInter, posticipo serale della settima giornata del campionato di Serie A 2016-17, termina sul risultato di 2-1 per i padroni di casa: all’Olimpico hanno deciso in ordine le reti di Dzeko, Banega e Manolas. Roma che si porta al terzo posto a quota 13, la classifica dell’Inter resta invariata: 11 punti per gli uomini di De Boer.

PRIMO TEMPO – Roma super determinata in avvio e subito reattiva nell’occupare la metà campo avversaria: al 5’ minuto arriva immediato il vantaggio degli uomini di Spalletti, sfonda Bruno Peres sulla destra e serve l’assist perfetto a Dzeko, il bosniaco apre il piattone e non può sbagliare a tu per tu con Handanovic. Reazione Inter al 9’: fa tutto Banega, percussione centrale e gran botta da trenta metri, la traiettoria scavalca Szczensy ma si infrange sul palo. Roma salva e subito reattiva: al 10’ ancora una sortita di Bruno Peres, stavolta la conclusione è sua ma l’esito è sfavorevole. Ancora padroni di casa: al 14’ Perotti si mette in proprio ma manca di precisione nella battuta finale, al 19’ si rivede Candreva che spara dalla lunga distanza, tentativo coraggioso ma poco fortunato. Clamoroso errore di Joao Mario al 20’: stop e disimpegno da dimenticare, ne approfitta Dzeko per mandare Salah a tu per tu con Handanovic, l’egiziano sciupa un’occasione decisamente comoda. Così come nell’azione seguente, quando colpisce il corpo del portiere nerazzurro in uscita, Florenzi calcia sulla ribattuta ed Handanovic si supera. Ritmi impazziti: al 22’ Perisic sfiora il pareggio con un beffardo tiro-cross,al 25’ ci prova Fazio con un imperioso stacco di testa, palla alta. Ancora un errore di Joao Mario: De Rossi gli sradica il pallone dai piedi e serve Salah, assist per Dzeko che calcia di prima intenzione, Handanovic in due tempi. Chance pazzesca per Candreva fallita al 33’: assist perfetto di Perisic, l’esterno nerazzurro – colpevolmente lasciato solo dalla retroguardia giallorossa – gira al volo di sinistro ma manca il bersaglio da un paio di metri. Al 39’ colpo a giro di Perotti: palla appena a lato, al 41’ assist di Juan Jesus per Florenzi che irrompe in area di rigore ma perde lucidità al momento della conclusione. Pazzesca parata di Szczesny al 42’ sul sinistro volante di Candreva, al 43’ Miranda manca il bersaglio con un comodo colpo di testa, sul ribaltamento Handanovic salva su Dzeko: risultato bugiardo, un solo gol complessivo toglie tanto rispetto a quel che si è visto sul campo.

SECONDO TEMPO – Si riparte dagli stessi ventidue del fischio d’inizio: l’Inter prova ad acquisire il predominio territoriale ma la Roma tiene e risponde punto su punto, come all’8’ minuto quando Perotti calcia a sorpresa verso Handanovic che si fa trovare sulla traiettoria. Szczesny invece deve salvare sul diagonale di Perisic, al 12’ ci prova ancora Banega dalla media distanza, angolo di tiro troppo chiuso. Al 14’ cross di uno scatenato – ma poco freddo – Salah per Strootman, colpo di testa che termina alto da posizione impossibile. Ancora Salah al 16’: il suo tiro a giro è deviato in corner dalla retroguardia nerazzurra, sugli sviluppi è un colpo di testa di Manolas a gelare i sostenitori ospiti. Inter a tutto Banega: al 18’ gran botta da posizione centrale, Roma in ritardo ma graziata, palla appena alta. Al 19’ Jesus stende Candreva: punizione dal limite dell’area, si incarica della battuta Perisic che con il sinistro spedisce a lato. Clamorosa la chance buttata via da Gnoukouri al 24’: palla comoda al limite dell’area di rigore, orribile l’esecuzione. Al 29’ minuto il pareggio dell’Inter: Banega approfitta del mal posizionamento della difesa giallorossa, scambia con Icardi ed infila De Rossi in dribbling, è poi facile per uno con la sua qualità trafiggere Szczesny. Al 31’ la Roma torna subito avanti: ingenuo Jovetic nello stendere Peres al limite dell’area, il cross di Florenzi è perfetto per lo stacco imperioso di Manolas, Handanovic non può nulla perché beffato dalla cruciale deviazione di Icardi. Miracolo di Handanovic su Dzeko al 42’, parata strepitosa sul colpo di testa a botta sicura del bosniaco, la Roma tiene nel finale e vince una gara fondamentale: Roma – Inter 2-1.

SENZA SOSTA – Ritmi del primo tempo letteralmente impressionanti: azioni in ripetizione da una parte e dall’altra, dominano le fasi offensive sulle precarie organizzazioni di quelle difensive. Ad ogni modo Spalletti ha provato a correggere lo scriteriato impianto di Torino: Peres e Florenzi ancora insieme in campo, ma stavolta il secondo va sulla linea dei centrocampisti e non da ulteriore terzino di spinta. Inter in difficoltà sugli esterni bassi e con Joao Mario, stranamente impreciso in disimpegno: probabilmente ancora condizionato dal recente infortunio. La ripresa, seppur più a spezzoni, procede grossomodo sul bel copione della prima frazione di gara: Banega prende ancora in mano l’Inter, alla fine la spunta comunque la Roma.

TABELLINO – ROMA – INTER 2-1

Marcatori: Dzeko (R) 5’, Banega (I) 74’, Manolas (R) 76’

Ammoniti: Roma – Juan Jesus; Inter – Santon, Ansaldi

Espulsi:

Roma (4-3-3): Szczesny; Peres, Manolas, Fazio, Jesus; Florenzi (all’89’ Nainggolan), De Rossi, Strootman; Salah (al 69’ El Shaarawy), Dzeko, Perotti (al 79’ Paredes). In panchina: Alisson, Lobont, Marchizza, Seck, Emerson, Gerson, Iturbe, Totti. Allenatore: Luciano Spalletti

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Ansaldi (al 62’ Nagatomo), Miranda, Murillo, Santon; Medel, Joao Mario (al 60’ Gnoukouri); Candreva (al 69’ Jovetic), Banega, Perisic; Icardi. In panchina: Carrizo, Ranocchia, D’Ambrosio, Miangue, Melo, Kondogbia, Gabigol, Eder, Palacio. Allenatore: Frank De Boer