Sampdoria-Torino 1-1: pagelle e tabellino

© foto Valentina Martini

Sampdoria-Torino, 23ª giornata Serie A 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Finisce 1˗1 la sfida tra Sampdoria e Torino, anticipo valido per la 23° giornata di Serie A Tim. In una partita condizionata dai ripetuti ingressi dello staff medico, il primo tempo è di netta supremazia granata, nonostante l’ottimo avvio della Sampdoria. Ed è proprio la squadra di Giampaolo a trovare il vantaggio con Torreira. La risposta granata, però on si fa attendere e al 25’ Acquah (che poi verrà espulso) riporta la partita in equilibrio. Non paga, la squadra di Mazzarri cerca il raddoppio, senza trovarlo. Nella seconda frazione, la Sampdoria spinge sull’acceleratore ma non trova il vantaggio che avrebbe, forse, anche meritato. L’ingresso in campo di Belotti permette al Torino di trovare il vantaggio ma l’attaccante spreca malamente. Grande tensione nel finale di partita, con Mazzarri espulso per proteste. Tutto immutato in classifica, con i granata che si mantengono in scia dei blucerchiati

SAMPDORIA-TORINO: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Sampdoria-Torino 1-1: pagelle e tabellino

Marcatori: 11′ pt, Torreira; 25′ pt, Acquah

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano 6; Bereszynski 6, Silvestre 6, Ferrari 5.5, Murru 5.5; Barreto 6 (34′ st, Verre 6.5), Torreira 6.5, Linetty 6; Ramirez 5.5 (27′ pt, Caprari 6.5); Quagliarella 6, Zapata 5(13′ st, Kownacki 6). A disposizione: Tozzo, Andersen, Regini, Strinic, Tomic, Sala, Capezzi, Alvarez. Allenatore: Giampaolo

Torino (4-3-2-1): Sirigu 6; De Silvestri 6, Nkoulou 6, Burdisso 5.5, Molinaro 5.5; Acquah 6, Rincon 6 (30′ pt, Valdifiori ng) Obi 5 (36′ pt, Ansaldi 6.5); Falque 7, Baselli 6.5; Niang 5.5 (27′ pt, Belotti 6.5). A disposizione: V. Milinkovic˗Savic, Ichazo, Bonifazi, Moretti, Barreca, Edera, Ljajic, Berenguer. Allenatore: Mazzarri

Arbitro: Gianluca Rocchi

Note: Ammonizioni: Ramirez (S); Niang (T); Barreto (S); Acquah (T); Baselli (T); Viviano (S)

Espulsioni: Acquah (T): doppia ammonizione

MIGLIORE IN CAMPO ˗ SAMPDORIA:

Torreira 6.5: gestisce, come solo lui sa fare, il centrocampo blucerchiato e trova perfino il gol, sfruttando un buco nella barriera granata. Non la sua migliore prestazione ma sicuramente uno dei migliori

PEGGIORE IN CAMPO ˗ SAMPDORIA:

Zapata 5: da un giocatore come lui, ci si aspetterebbe decisamente di più. Non gli arrivano palloni importanti nel primo tempo ma può e sa fare di meglio. Nel secondo provare a creare qualche buona occasione ma niente di entusiasmante

MIGLIORE IN CAMPO ˗ TORINO:

Iago Falque 7: un’autentica mina vagante sulla fascia destra: scatto, dribbling, assist, rapidità di esecuzione. Tutto condensato in un solo giocatore

PEGGIORE IN CAMPO ˗ TORINO:

Obi 5: non incide e dimostra di non essere troppo in partita fin da subito. Esce per un nuovo problema fisico al 36′ del primo tempo

Sampdoria-Torino: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: La seconda frazione di gioco inizia, nuovamente, con un grande equilibrio imperante. La Sampdoria prova a rendersi pericolosa ma è evidente come manchino un po’ le misure tra i tre davanti che peccano di imprecisione di fraseggio. Zapata cerca di farsi trovare di più dai compagni rispetto al primo tempo ma i suoi tentativi risultano spesso fallimentari e, per questo, viene sostituito da Kownacki. La Sampdoria crea molto di più rispetto alla prima frazione ma non trova il vantaggio che, ora, avrebbe anche meritato, dato il calo d’intensità del Torino. Nonostante ciò, Iago Falque continua a essere la vera spina nel fianco della difesa blucerchiata, senza, però, incidere come potrebbe. Al 28’ l’autore del gol granata, Acquah, si fa espellere per doppia ammonizione: la Sampdoria prende coraggio e attacca con più intensità. Negli ultimi minuti, però, esce il cuore granata con il rientrante Belotti che al 40’ ha una doppia occasione per portare in vantaggio la sua squadra ma spreca in entrambe le occasioni. La partita sale di tensione e Mazzarri viene espulso. Il Torino riesce a resistere in 10, guadagnando un punto importantissimo

50′ – Sugli sviluppi di un calcio d’angolo conquistato da Belotti, Ferrari mette fuori e la partita si conclude: 1-1

48′ – Occasione Sampdoria. Caprari mette in mezzo un ottimo traversone ma Kownacki non riesce a imbeccare di testa e il pallone si perde sul fondo

47′ – Occasione Sampdoria. Dopo un contrasto vincente di Caprari, la palla arriva a Verre che da fuori area fa partire un bolide diretto all’incrocio, prontamente e spettacolarmente messa in corner da Sirigu

45′ – Assegnati 5′ di recupero

43′ – Rocchi allontana Mazzarri dalla panchina per proteste

43′ – Brutto colpo al naso per De Silvestri che rimane a terra, con il volto ricoperto di sangue

40′ – La difesa della Sampdoria si fa infilare ancora una volta da Belotti che, da solo davanti al portiere avversario, spara alto sopra la traversa

39′ – Occasione Torino. Belotti si invola uno contro uno verso la porta di Viviano. La velocità non eccelsa del Gallo, però, permette a Bereszynski di recuperare e aiutare Murru. Una leggera spinta dell’ex Cagliari fa cadere l’attaccante che, però, non riceve l’approvazione di Rocchi che non assegna il calcio di punizione

37′ – Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, N’Koulou allontana di testa ma sui piedi di Quaglairella che, di controbalzo, prova

34′ – Ultimo cambio anche per Giampaolo: entra Verre, esce Barreto già ammonito

33′ – A causa di un brutto colpo alla testa, Iago Falque rimane a terra stordito

32′ – Da un nuovo calcio di punizione per il Torino, la palla arriva ad Ansaldi che tenta il traversone in mezzo ma il suo tentativo si perde sul fondo

30′ – Ultimo cambio per il Torino: esce Rincon acciaccato, entra Valdifiori

28′ – Espulso Acquah, per doppia ammonizione, per un intervento duro su Caprari

27′ – Cambio per il Torino: entra Belotti, esce Niang e per la Sampdoria entra Caprari, esce Ramirez

26′ – I blucerchiati chiedono un calcio di rigore per sospetto tocco di mano di N’Koulou, su cross di Linetty. Rocchi non lo concede

22′ – Occasione Sampdoria. Quagliarella, in area di rigore, serve un perfetto assist per Linetty che, marcato da un difensore, si incarta da solo e vanifica la buona occasione

21′ – Una buona sgroppata di Iago Falque sulla fascia dà al Torino una buona possibilità ma il suo cross è troppo lungo per Niang

19′ – Sugli sviluppi di un nuovo calcio di punizione, Molinaro si sacrifica lanciandosi su un pallone pericolosissimo, anticipando Silvestre e sventando l’occasione per il nuovo vantaggio blucerchiato

17′ – Sirigu anticipa un ottimo assist destinato ai piedi di Quagliarella, facendo suo il pallone e sventando il pericolo

16 ‘ – Sugli  sviluppi di un calcio di punizione battuto da Torreira, Gaston Ramirez colpisce di testa ma, a causa della scarsa precisione, il pallone finisce in fallo di fondo

15′ – Occasione Torino. Da una carambola in area di rigore, Rincon colpisce al volo con grande precisione ma Viviano si fa trovare pronto e allontana sulla destra

13′ – Prima sostituzione della Sampdoria: entra Kownacki, esce Zapata

13′ – Ammonizione per Baselli per il fallo su Zapata

11′ – Occasione Sampdoria. Ramirez si invola sulla fascia destra, bruciando in rapidità il terzino avversario e tagliando verso il centro dell’area. In prossimità del limite, il trequartista la mette in mezzo per Zapata che scaglia alto sopra la traversa

6′ – Occasione Sampdoria. Zapata sfrutta, seppur non ottimamente, un cross in mezzo spizzando di testa in area di rigore: Sirigu intercetta ma perde la palla. Calcio d’angolo per la Sampdoria

3′ – Corpo a corpo prolungato a metà campo tra Bereszynski e Ansaldi: ad aver la meglio è il granata, in favore del quale viene fischiato un calcio di punizione

2′ – Quagliarella prova il tiro da fuori area ma viene murato dalla retroguardia granata

1′ – Brutta botta al volto per Ansaldi che rimane a terra dolorante. Nuovo intervento dello staff medico

1′ – Rocchi fischia l’inizio della seconda frazione di gioco; è la Sampdoria a battere. Nessun cambio rispetto al primo tempo

SINTESI PRIMO TEMPO: Regna grande equilibrio nella primissima parte della prima frazione di gioco tra le due squadre. La Sampdoria dimostra, come al suo solito, grande aggressività, nonostante il Torino riesca a tenere bene il campo. All’11 cambia, però, la partita: sugli sviluppi di un calcio di punizione, Torreira, dopo aver bucato la barriera, insacca Sirigu. La partita sembra indirizzarsi verso la direzione blucerchiata, ma improvvisamente il Torino alza l’intensità del gioco e, sfruttando l’ampiezza del campo, inguaia più volte la difesa di Giampaolo. E proprio al 25’, arriva il pareggio con Acquah che sfrutta una deviazione di un difensore. Grazie a una prestazione decisamente convincente di Iago Falque sulla fascia destra, il Torino crea ancora un paio di buone occasioni dimostrando di essere riuscita a reagire ottimamente allo svantaggio, sfruttando anche la temporanea mancanza di lucidità di Quagliarella & Co che non riescono più a rendersi pericolosi. Stando ai numeri, la formazione granata avrebbe meritato di più ma il risultato si mantiene sull’1˗1

49 ‘ – Finisce il primo tempo: è 1-1

49′ – Ammonizione per Acquah

49′ – Il nuovo tentativo di Iago Falque sbatte contro il muro blucerchiato

46′ – Occasione Torino. Ansaldi fa partire un buon cross in mezzo. Viviano smanaccia, male, e dà a Niang la possibilità di insaccare ma la pronta reazione del portiere, che allontana in angolo, vanifica il tutto

45′ – Ancora Iago Falque. Sulla fascia destra, lo spagnolo semina il panico con i suoi dribbling e si invola verso l’area di rigore. Il suo cross, però, viene intercettato e allontanato dalla difesa

44′ – Assegnati 4 minuti di recupero per le frequenti interruzioni del gioco

41′ – Quagliarella ha una buona occasione ma Rocchi fischia un fuorigioco

39′ – Sugli sviluppi di un nuovo calcio di punizione per la Sampdoria, Torreira, da posizione defilata, fa partire una potente staffilata verso la porta difesa da Sirigu che riesce prontamente ad allontanare con i pugni

36′ – Mazzarri costretto a fare il primo cambio per le pessime condizioni di Obi: entra Ansaldi

32′ – Infortunio per N’Koulou

30′ – Nuovo ingresso in campo dello staff medico: questa volta per Obi

29′ – Occasione Torino. Ancora su un’iniziativa del solito Iago Falque nasce una ghiotta occasione di raddoppio per la squadra di Mazzarri. Sempre in area di rigore e sempre con un ottimo dribbling, lo spagnolo serve una deliziosa palla a Niang che, davanti a Vivano, prova l’eurogol di tacco ma trova l’opposizione del portiere. L’arbitro, però, ravvisa un fuorigioco

25′ – GOL TORINO!!!! Dalla corsia destra, Iago Falque, con un ubriacante dribbling, entra in area di rigore e scarica rapidamente su Acquah che, di forza, da fuori area, scaglia un potente tiro verso la porta di Viviano: la deviazione di un difensore mette fuori gioco il portiere che non può far nulla

25′ – Acquah mette in mezzo un buon traversone dalla destra ma il tentativo viene allontanato da Bereszynski

23′ – Barreto “vendica” il pestone precedente di Rincon e riceve l’ammonizione dell’arbitro

23′ – Burdisso entra nettamente in ritardo su Quagliarella: Rocchi fischia il calcio di punizione

21′ – Barreto rimane a terra dopo un contrasto a centrocampo: nuova interruzione di gioco. Necessario l’intervento dello staff medico

20′ – Obi, dopo aver recuperato un buon pallone a centrocampo, prova a imbastire un contropiede ma il ritorno di Bereszynski vanifica il tutto

17′ – Niang, ben distante dall’area di rigore avversaria, cerca caparbiamente un ripetuto dribbling ma il suo tentativo finale di tiro si infrange contro un difensore blucerchiato

15′ – Quagliarella si trova solo in area di rigore e, con un dribbling, cerca di sorprendere Sirigu ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco

11′ – GOL SAMPDORIA!!!!! Sugli sviluppi di un calcio di punizione, Torreira scaglia un potente tiro verso la barriera che, clamorosamente, si apre, aprendo un’autostrada verso la porta e bruciando Sirigu

11′ – Ammonizione per Ramirez per proteste con Rocchi

9′ – Occasione Torino. Su un buon fraseggio partito dai piedi di Baselli, dalla destra arriva un cross molto interessante all’interno dell’area di rigore Blucerchiata. Una serie di clamorosi buchi della difesa, il pallone arriva a Iago Falque che, dopo un dribbling, calcia verso la porta difesa da Viviano ma una deviazione di Murru salva il risultato

6′ – Rincon riesce a intercettare un ottimo pallone a centrocampo e prova a far ripartire l’azione in contropiede ma viene fermato dal ritorno di Ramirez

4′ – Fallo di ostruzione di Silvestre a centrocampo su Baselli: Rocchi intima al difensore l’ammonizione ma non estrae il cartellino

4′ – Pessimo rinvio di Sirigu che indirizza il pallone sui piedi di Quagliarella ma l’attaccante non riesce a colpire con la necessaria precisione. Nulla da fare

2′ – In prossimità della linea centrale del campo il pressing asfissiante di Rincon su Torreira viene arrestato dal fischio dell’arbitro: nessuna ammonizione per l’ex Juventus

1′- Rocchi fischia il calcio d’inizio; è il Torino a calciare il primo pallone del match

Prima dell’inizio del match, le due squadre osserveranno un minuto di silenzio per commemorare la scomparsa di Azeglio Vicini

Sampdoria e Torino sono scese in campo e sono pronte a dare inizio alle danze

Sampdoria-Torino: formazioni ufficiali

Sono uscite le formazioni ufficiali delle due squadre. Giampaolo, rispetto alle previsioni della vigilia, opta per un solo cambio: in difesa, infatti, partirà titolare Murru, anziché l’ex Napoli Strinic. Mazzarri, invece, cambia modulo, optando per il 4-3-2-1: Berenguer in panchina, Baselli avanzato e Acquah a irrobustire il centrocampo.

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Linetty; Ramirez; Quagliarella, Zapata. Allenatore: Giampaolo

Torino (4-3-2-1): Sirigu; De Silvestri, Nkoulou, Burdisso, Molinaro; Acquah, Rincon, Obi; Falque, Baselli; Niang. Allenatore: Mazzarri

Sampdoria-Torino: probabili formazioni e pre-partita

Sampdoria e Torino arrivano a questa interessante sfida reduci entrambe da importanti vittorie. I padroni di casa, infatti, sono riusciti a imporsi allo Stadio Olimpico contro la Roma per 1˗0, grazie alla rete di Zapata. Con questa vittoria, gli uomini di Giampaolo hanno consolidato sempre di più la loro posizione per la qualificazione alla prossima Europa League. Per l’occasione, il tecnico ha due grandi dubbi da risolvere: uno in difesa, legato alle condizioni di Strinic e uno in attacco, legato a quelle del bomber Quagliarella. Per entrambi regna ottimismo circa la possibilità di vederli in campo; ancora ai box invece Praet, che ne avrà per un mese. In casa Torino, la cura Mazzarri sembra iniziare a dare i suoi frutti e i 32 punti in classifica, con la conseguente rincorsa all’Europa League, ne certificano il cambio di passo. Per la sfida di Marassi, il grande ex ha soltanto un dubbio di formazione legato a Belotti; per il resto, la squadra dovrebbe essere pressoché fatta.

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Bereszyński, Silvestre, Ferrari, Strinic; Torreira, Barreto, Linetty; Ramirez; Quagliarella, Zapata. A disposizione: Tozzo, Andersen, Regini, Murru, Tomic, Sala, Verre, Capezzi, Alvarez, Caprari, Kownacki. Allenatore: Giampaolo

Torino (4-3-3): Sirigu; De Silvestri, N’Koulou, Burdisso, Molinaro; Baselli, Rincon, Obi; Iago Falque, Niang, Berenguer. A disposizione: V. Milinkovic˗Savic, Ichazo, Bonifazi, Moretti, Barreca, Ansaldi, Acquah, Valdifiori, Edera, Ljajic, Belotti. Allenatore: Mazzarri

Nella conferenza pre˗partita, il tecnico dei padroni di casa, Giampaolo, ha voluto presentare la sfida così: «Quella di domani sarà una partita difficile, che dovremo affrontare con la stessa determinazione delle ultime partite. Nonostante Mazzarri abbia guidato il Torino in poche partite per sapere come si presenterà domani, i miei ragazzi hanno le conoscenze per provare a vincere. Non sarà decisiva perché quelle decisive si giocheranno più avanti ma sarà importante e dovremo giocare bene, con intensità, cercando di essere propositivi». Sul mercato appena concluso, invece: «Sono contento che non sia andato via nessuno a parte Puggioni: di lui posso solo dire che è stato un professionista esemplare. Per il resto, aver mantenuto tutti gli altri nostri giocatori è stato importante».

Anche nella sua conferenza di presentazione della partita, Mazzarri ha parlato in termini elogiativi della sfida alla sua ex squadra: «Lì il fattore campo fa la differenza. La Sampdoria è in un momento di grande entusiasmo, la vittoria di Roma gli avrà dato un’autostima incredibile. […] A Genova ho passato due anni bellissimi ma ora sono concentrato sul Toro, non penso al passato. Probabilmente ci penserò quando arriverò a Marassi, in uno stadio che dà adrenalina». In campo, scenderà una formazione pronta e forte dei tre risultati utili consecutivi: «Sono molto puntiglioso, guardo sempre il pelo nell’uovo, devo fare così per fare crescere la squadra. Certamente, finora, i ragazzi hanno fatto molto bene. Partirò con la difesa a tre; se continuano così, vorrei non cambiare modulo».

Sampdoria-Torino: i precedenti del match

Quella che andrà in scena a “Marassi” tra Sampdoria e Torino sarà la gara numero 129, di cui 101 in Serie A: un confronto tra due formazioni che hanno fatto la storia del calcio italiano. Allo stadio “Luigi Ferraris”, le due squadre si sono affrontate per ben 63 volte, per un bilancio nettamente favorevole ai padroni di casa: 29 vittorie blucerchiate, 26 pareggi e 8 vittorie granata. L’ultima vittoria della Sampdoria risale alla scorsa stagione, quando i blucerchiati riuscirono a imporsi per 2˗0 grazie alle reti di Barreto e Schick. Per ritrovare l’ultima vittoria degli ospiti, invece, bisogna andare indietro fino alla stagione 2011/2012: in quella stagione, con le squadre entrambe retrocesse in Serie B, gli ospiti riuscirono a imporsi con il risultato di 1˗2; l’ultima vittoria  in Serie A, invece, risale, addirittura, alla stagione  1992/1993, quando il Torino, grazie al goal di Poggi, riuscì a sbancare Marassi. L’ultimo pareggio è datato febbraio 2016, finito 2-2, con le reti di Muriel e Soriano per i Blucerchiati e la doppietta di Belotti per il Torino.

Sampdoria-Torino: l’arbitro del match

Sarà Gianluca Rocchi l’arbitro designato dall’AIA per dirigere l’anticipo della 23° giornata di Serie A tra Sampdoria e Torino. Il direttore di gara, agente di commercio di professione, in questa stagione, non ha mai arbitrato la squadra di casa, mentre è stato l’arbitro centrale della sfida Udinese˗Torino, dello scorso 20 settembre, terminata 2˗3 in favore dei granata. Per quanto riguarda i padroni di casa della Sampdoria, sono state 19 le direzioni di gara, di cui 4 vittorie, 9 pareggi e 6 sconfitte. Ma è la storia tra il fischietto di Firenze e gli ospiti a suscitare più curiosità: nonostante il bilancio complessivo piuttosto positivo (su 31 partite, 12 vittorie, 11 sconfitte e 8 pareggi), Rocchi è ricordato per le polemiche arbitrali nei derby della Mole; tra gli episodi più contestati, si ricordino il gol di Trezeguet nel 2007 e l’espulsione di Glik, mai andati veramente giù ai tifosi granata. Per l’occasione, Rocchi sarà coadiuvato dagli assistenti Di Liberatore di Teramo e Tonolini di Milano; il quarto uomo sarà Piccinini di Forlì mentre alla postazione VAR siederanno Gavillucci di Latina e Piscopo di Imperia.

Sampdoria-Torino Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 18 in diretta sulle frequenze Sky Calcio 1 e Sky Supercalcio (anche in HD). Non solo, perché Sampdoria-Torino sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go Serie A TIM TV. La gara sarà visibile anche tramite decoder TIMvision e potrà essere acquistata anche sulla piattaforma Sportube.