Serie C, il Catania abbatte anche il Fondi ed aggancia in vetta il Lecce

Serie C, il Catania abbatte anche il Fondi ed aggancia in vetta il Lecce
© foto www.imagephotoagency.it

Gli etnei si dimostrano implacabili in trasferta (settima vittoria esterna) ed espugnano il “Purificato” di Fondi superando per 3-1 il Racing. La vittoria del Catania nella prima di ritorno proietta la squadra di Lucarelli in vetta al girone C in condominio con il Lecce che giocherà stasera contro la Virtus Francavilla. Si ferma dopo due successi il ruolino positivo di marcia della formazione pontina che rimane comunque fuori dalla zona Play Off grazie al successo del Rende a Reggio Calabria ed alla vittoria del Bisceglie sulla Paganese.

Un Catania semplicemente devastante, dopo il Rende mette alle corde a domicilio anche il Racing Fondi. Stavolta la formazione parte a ritmi lenti per poi sbloccarla al quarto d’ora con Fornito, bravo a trovarsi nel posto giusto al momento giusto. Il raddoppio arriva alla mezzora con il solito Curiale, tempestivo a sfruttare un’uscita di Elezaj su Mazzarani. Nella ripresa, dopo un clamoroso gol fallito da Corvia su errore di Esposito, Ripa trova il tris e mette in ghiaccio il successo. Nel finale, il gol di Galasso serve solo a rendere meno amaro il passivo. La vittoria degli etnei, la settima esterna in questo torneo, permette alla squadra di Lucarelli di agganciare il Lecce in vitta, in attesa della sfida di stasera dei salentini contro la Virtus Francavilla al Via del Mare.

SQUADRE IN GRAN FORMA – La formazione pontina, reduce dal doppio successivo consecutivo contro Akragas e Bisceglie grazie alle marcature di Corticchia e Corvia, prova a centrare il tris confermando in toto il 4-3-1-2 che l’ha visto maramaldeggiare in Puglia. In panchina il rientrante De Martino. Il Catania non può permettersi il lusso di cedere punti al Lecce e dopo aver battuto a domicilio il Rende, tenta di centrare il secondo sorriso esterno di fila affidandosi nuovamente al 3-5-2 stante le molteplici indisponibilità. Lucarelli decide di non rischiare Bogdan e retrocede Marchese in difesa per far posto ad Esposito in mediana, dove rientra anche il capitano etneo Biagianti.

SEMENZATO SFIORA IL VANTAGGIO – La partenza degli ospiti è un po’ attendista l’atteggiamento incoraggia i rossoblù locali, tanto da provarci al 4’ con Corticchia dalla distanza, ma la conclusione è imprecisa. I siciliani iniziano ad entrare nel match macinando un buon gioco e studiando i punti deboli della squadra di Mattei. Al minuto 11’ è miracoloso l’intervento di Elezaj su un tiro sottomisura di Semenzato strozzato dal numero 13 rossazzurro. Dopo la grande paura i pontini provano a rimanere nella metà campo avversaria, anche le finalizzazioni non riescono mai ad impensierire l’estremo difensore Pisseri.

FORNITO…NEL MODO GIUSTO – Dopo un avvio lento, il Catania la sblocca al 16’ quando Biagianti vede in area di rigore Mazzarani, abile a liberarsi bene. Il numero 32 tenta il traversone al centro, ma Ghinassi devia la sfera con una mano. Non c’è nemmeno tempo di protestare per il potenziale rigore che il lestissimo Fornito interviene in tap-in superando Elezaj imparabilmente. Tredicesimo marcatore stagionale per la formazione allenata da Lucarelli. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere, costringendo gli etnei ad arretrare notevolmente il baricentro. Il Racing Fondi si affida prevalentemente alla qualità della linea mediana per cercare di mettere nella condizione Corvia o Nolè di riprendere le redini del match.

CURIALE TIMBRA IL CARTELLINO – Ma il Catania è cinico e su una perfetta apertura di Esposito, smarcante per Mazzarani, Elezaj può solo fermare quest’ultimo ma non Curiale che un tiro preciso al volo mette dentro la rete dello 0-2. Sotto di due reti, la squadra di Mattei accusa il colpo ed al 37’ rischia la definitiva capitolazione con Mazzarani che dai 25 metri costringe Elezaj ad un intervento in due tempi. Ancora il solito Mazzarani al 40’ è bravissimo a trovare un corridoio per Ripa che solo il provvidenziale intervento di Ghinassi non mette l’attaccante a tu per tu con Elezaj. I siciliani chiudono la prima frazione in crescendo, mostrando una perfetta attitudine alla fase offensiva, chiudendo ogni spiraglio in difesa.

IL RACING NON CI STA – Parte subito forte la formazione pontina e Pisseri interviene per la prima volta nel match al 46’ quando blocca un colpo di testa ben piazzato da Ghinassi. Il Catania, forte del doppio vantaggiato, non ha motivo di accelerare i ritmi, ciò nonostante è provvidenziale l’intervento al 48’ di Elezaj su un bel diagonale di Semenzato che costringe il portiere a rifugiarsi in corner. Risponde quattro minuti dopo Lazzari con un bel tentativo da fuori area che si spegne di poco fuori alla destra di Pisseri. Mattei decide di cambiare le carte in tavola ed inserisce De Martino per Corticchia.

CORVIA SBAGLIA, RIPA NO – Il calcio è veramente un gioco strano: dopo aver fallito il gol Corvia servito da una clamorosa svirgolata di Esposito che permette al numero 30 di calciare un rigore in movimento, il Catania chiude la gara grazie alla rete di Ripa, ben servito da Curiale bravo a pressare senza commettere fallo su Paparusso. Ancora un gol per il bomber etneo, tornato a segnare dopo la doppietta di Rende. Con la vittoria ormai messa in ghiaccio, Lucarelli fa rifiatare alcuni elementi inserendo Bucolo per Biagianti (che ammonito salterà l’ultima contro la Casertana) e Caccetta per Fornito.

GALASSO PER L’ONORE – Mattei sente ormai la sconfitta come inevitabile, ma prova comunque ad onorare i minuti finali inserendo Ciotola e De Sousa per Ricciardi e Lazzari. Risponde Lucarelli inserendo Correia Ze Turbo concedendo una standing ovation al capocannoniere Curiale, autore di una rete e di un assist al “Purificato”. Grazie anche all’ultima girandola di cambi, con l’inserimento di Vasco e Mastropietro, il Racing Fondi rende il passivo meno doloroso grazie ad un chirurgico diagonale di Galasso ben servito da Nolè e totalmente dimenticato dalla retroguardia rossazzurra. Finisce 1-3 una sfida che alla vigilia non appariva così semplice per gli etnei, ora lanciatissimi all’inseguimento del primato. Il Lecce è avvisato.

TABELLINO

RACING FONDI-CATANIA 1-3

MARCATORI: 17’ Fornito (C), 32’ Curiale (C), 62’ Ripa (C), 80’ Galasso (RF).

RACING FONDI (4-3-1-2): Elezaj; Galasso, Ghinassi, Vastola, Paparusso; Corticchia (56’ De Martino), Quaini (77’ Vasco), Ricciardi (74’ Ciotola); Lazzari (74’ De Sousa); Nolè, Corvia (77’ Mastropietro). A disposizione: Cojocaru, De Leidi, Maldini, Pompei, Sakaj, Pezone. All. Mattei.

CATANIA (3-5-2): Pisseri; Aya, Tedeschi, Marchese; Semenzato, Mazzarani (89′ Lovric), Biagianti (68’ Bucolo), Fornito (68’ Caccetta), Esposito;  Curiale (74’ Correia), Ripa. A disposizione: Martinez, Djordjevic, Bogdan, Manneh. All. Lucarelli.

ARBITRO Robilotta di Sala Consilina

AMMONITI: Vastola, Lazzari, Vasco (RF), Marchese, Biagianti (C).