Squadre fallite Serie B, Bari e Cesena ripartono dai Dilettanti

Squadre fallite Serie B, Bari e Cesena ripartono dai Dilettanti
© foto www.imagephotoagency.it

Squadre fallite in Serie B, il Bari e il Cesena dovranno ripartire dai Dilettanti: Avellino salva in extremis, ma bisogna attendere giovedì

Terremoto in Serie B per la stagione 2018/2019. Due piazze storiche come Bari e Cesena dicono addio al campionato cadetto. Entrambe fallite, le due società ripartiranno dalle serie dilettantistiche per riprovare la risalita nei massimi palcoscenici del calcio italiano. La Serie B perde due pezzi importanti, ma non solo. Bari e Cesena, tecnicamente fallite, non hanno potuto iscriversi al prossimo campionato e adesso dovranno trovare nuovi proprietari per ripartire dalla Serie D. Nella fattispecie del Bari, decisiva è stata la mancata ricapitalizzazione, mentre per quel che riguarda il Cesena la decisione è stata presa dopo la resa del Consiglio di Amministrazione.

La sperata ricapitalizzazione in casa Bari non è arrivata, mentre in casa Cesena il club bianconero non ha presentato ricorso e ha comunicato di aver aderito all’istanza di fallimento avanzata dalla Procura della Repubblica di Forlì. In entrambi i casi, dunque, Bari e Cesena avranno bisogno di nuovi proprietari per ripartire dai dilettanti mentre tutti i giocatori diventeranno svincolati. In Serie B, infine, si salva in extremis l’Avellino che ha presentato in zona Cesarini la fideiussione bancaria che doveva sostituire quella emessa dall’istituto rumeno Onix Asigurari e la Covisoc darà un parere definitivo nella giornata di giovedì.