Toro, metti la sesta: sfruttare il fattore casa per un altro record

Toro, metti la sesta: sfruttare il fattore casa per un altro record
© foto www.imagephotoagency.it

Toro, con l’ennesima vittoria in casa (la sesta), Mazzarri raggiungerebbe la squadra di Radice del ’77, inanellando una striscia record

La stagione del Torino è letteralmente decollata negli ultimi mesi. La squadra di Mazzarri sta risalendo la classifica a suon di record, grazie ad uno straordinario Sirigu che ha battuto il record di imbattibilità di Castellini, ad un ritrovato Belotti e ad un’organizzazione difensiva, marchio di fabbrica del tecnico di San Vincenzo. Tutti questi numeri possono portare ad infrangere un’ennesima barriera, grazie soprattutto al fattore Grande Torino. Sì, perchè in casa, i granata non sbagliano più un colpo. Dalla nottata di Santo Stefano il Toro non ha mai perso in casa: in quell’occasione i granata sconfissero l’Empoli, poi sotto i colpi della squadra di Mazzarri sono caduti Inter, Udinese, Atalanta e Chievo. L’eventuale vittoria con il Bologna eguaglierebbe un record storico: Mazzarri raggiungerebbe Gigi Radice, compianto tecnico dell’ultimo scudetto granata, che nel 1977 inanellò una serie di 6 vittorie allo Stadio Comunale.