Francesco Totti fa il suo esordio in azzurro – 10 ottobre 1998 – VIDEO

Il 10 ottobre 1998 in una gara di qualificazione agli Europei contro la Svizzera Francesco Totti fa il suo esordio con la maglia dell’Italia

La carriera di Francesco Totti in azzurro è stata longeva e ricca di momenti indimenticabili. Impressi Nella memoria di tutti i tifosi ci sono innumerevoli ricordi indelebili: dallo sfrontato cucchiaio ad Edwin Van Der Saar nella semifinale dell’Europeo del 2000, alla glaciale determinazione con cui ha trasformato il rigore decisivo contro l’Australia nel Mondiale in Germania del 2006. Totti dunque è stato un giocatore iconico no solo per tutti i sostenitori della Roma, ma anche per tutti quelli della Nazionale italiana, che grazie a lui hanno potuto togliersi diverse soddisfazione per circa un decennio. Ogni bella storia ha però bisogno di un incipit all’altezza. Quello del pupone avviene la sera del 10 ottobre 1998 allo stadio Friuli di Udine, durante la gara contro la Svizzera, valevole per la qualificazione proprio agli Europei del 200 organizzati da Olanda e Belgio.

Sulla panchina azzurra all’epoca sedeva Dino Zoff, ex capitano della Juventus e Campione del Mondo nel 1982, appena subentrato a Cesare Maldini nel ruolo di commissario tecnico dopo il deludente mondiale francese. La squadra a disposizione dell’ex Milan, sta vivendo una fase di sperimentazione e rinnovamento, necessaria ogni volta in cui bisogna dare inizio ad un nuovo corso. Nella sfida con gli elvetici gli azzurri vengono trascinati da Alessandro Del Piero, che firma una doppietta e spiana la strada per la vittoria. Proprio al posto di Pinturicchio, a 20′ minuti, fa il suo esordio un ragazzino romano di soli 22 anni, conosciuto all’anagrafe con il nome di Francesco Totti. In quello spezzone di gara ovviamente non combina granchè, ma lascia intravedere chiari segnali di quello che sembra essere un futuro luminoso. Inoltre si comincia ad assistere a quella staffetta con Del Piero che tanto ha infiammato l’Italia nel corso degli anni.


Il contenuto video fa parte della serie web Almanacco del Calcio, prodotto da Sport Review srl.