Flash News

14:12 | sabato 27 aprile 2013

Calciomercato, le clausole rescissorie più alte del mondo!

di - twitter:@michelenews24
© Foto: CalcioNews24
 

CALCIOMERCATO CLAUSOLE RESCISSORIE - Tu chiamale se vuoi "clausole rescissorie"... Se ne parla da qualche anno e sono la nuova frontiera del mercato: in Spagna sono addirittura obbligatorie, non puoi firmare un contratto se non ne hai una. In Italia la moda sta prendendo piede.

IL TOP: CRISTIANO RONALDO - Il Real Madrid, acquistando a peso d'oro Cristiano Ronaldo dal Manchester United per circa 94 milioni di euro, volle esagerare e fissò una clausola rescissoria per il portoghese di circa 1 miliardo di euro. Sì, avete letto bene: 1 miliardo di euro, circa 2 biliardi di vecchie lire, più o meno il prodotto interno lordo di una nazioncina del terzo mondo, sicuramente molto più di quanto qualsiasi club, anche il più ricco, riesca a fattura in un solo anno (ma magari in due sì). Chi spenderà mai tanto? Abbiamo un sospetto: per ora nessuno, nemmeno gli sceicchi.

MESSI "ACCESSIBILE" - Subito dopo "CR7" c'è poi lui, secondo molti il giocatore più forte del pianeta (ma non il più costoso, a questo punto), Lionel Messi: la sua clausola rescissoria è di circa 300 milioni di euro. Non pochi, è vero, ma parliamo pur sempre di Messi! Qualcuno si spingerà a spendere tanto? Per il momento ancora no, ma a questo punto, mai dire mai.

OZIL E GLI "AMICI" DI BARCELLONA - Il Barcellona domina davvero la classifica delle clausole rescissorie più alte, blindando praticamente tutti i suoi giocatori con cifre iperboliche. In classifica i "blaugrana" piazzano pure il trio di centrocampo formato da Iniesta, Fabregas e Xavi: tutti e 3 con una clausola rescissoria di circa 200 milioni di euro. Cifre spendibili per loro? Forse, ma nel caso di Xavi ci sorge il dubbio che sia ormai troppo "stagionato" per valere tanto. Fermo a 200 milioni di clausola un altro "spagnolo": Mesut Ozil del Real Madrid. Le sue ultime prestazioni ci inducono a pensare che magari non valga proprio 200 milioni di euro, ma di sicuro tanto sì. Del resto la clausola rescissoria serve proprio ad esagerare...

SORPRESA PUYOL E GLI ALTRI - Ancora Barcellona: Puyol ha una clausola rescissoria di 180 milioni di euro. Il suo, mettiamola così, è più che altro un valore simbolico, visto che il capitano "blaugrana" è ormai non più un giovincello e non di certo tra i difensore più di moda negli ultimi tempi: 180 alla stima, insomma. 71,2 milioni di clausola rescissoria per Falcao dell'Atletico Madrid: è questo uno dei casi in cui la clausola è decisamente proporzionale al valore real del giocatore. 71 milioni per il colombiano sono una cifra che qualsiasi sceicco potrebbe spendere. Neymar del Santos ha invece una clausola rescissoria di 65 milioni di euro: si dice che il Barcellona l'abbia già attivata.

L'UNICO "ITALIANO": CAVANI - Decima posizione nella classifica speciale delle clausole più ricche del mondo per Edinson Cavani. Il giocatore del Napoli, si sa, ha una clausola di 64 milioni di euro. In Italia non è ancora di tendenza usare clausole rescissorie, soprattutto di questi tempi, ma il Napoli negli ultimi tempi sta facendo scuola. Cavani a 64 milioni è un affare per chi lo acquista, ma forse anche per chi lo vende.

tasto like
2.436
-
comments powered by Disqus