Il Coni taglia i contributi alla Figc: -4,5 milioni

16
coni
© foto www.imagephotoagency.it

Il Coni non fa sconti alla Figc e riduce di 4,5 milioni il contributo annuale versato al massimo organo calcistico italiano. Tavecchio non ci sta e spera in un ripensamento

Da Via Allegri si aspettavano una decurtazione dei contributi annuali da parte del Coni, ma sicuramente non di questa entità. Come riporta l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, la cifra che la Figc riceverà dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano nel 2017 sarà pari a 33 milioni di euro, 4,5 in meno rispetto ai 37,5 del 2016. Su 44 federazioni coinvolte, l’unica a presentare segno meno è proprio la Figc.  Per altre 13 i contributi restano invariati, mentre 30 ottengono un aumento. «I criteri sono meritocratici – assicura Malagò, alla Figc poteva andare peggio, e le cifre le ha stabilite la Commissione».
TAVECCHIO – Il presidente della Figc ha parlato durante la riunione con le altre federazioni, facendo capire quanto secondo lui sia ingiusta questa presa di posizione da parte del Coni: «Ritenevamo di aver fatto un’attività promozionale, un’attività di investimento sul mondo giovanile, di cambiamento delle strutture, di restyling del bilancio – ha detto rivolto ai colleghi – e un’attività internazionale notevole, con la Fifa e la Uefa: adesso ci assegneranno con tutta probabilità anche gli Europei Under 21 e abbiamo ottenuto quattro partite dell’Europeo 2020. In un Paese al quale forse qualcosa manca, questi saranno eventi importanti».

Condividi