Inter-Pioli, ecco quando si diranno addio

Sainsbury
© foto www.imagephotoagency.it

Il binomio Inter-Pioli regge soltanto contrattualmente, visto che la società neroazzurra ha sollevato il tecnico dall’incarico, ma ancora per poco

Sembrava un legame destinato a durare a lungo, visto l’inizio costellato di vittorie e buone prestazioni, invece, l’accoppiata Inter-Pioli è arrivata al capolinea. Adesso non resta che sciogliere il vincolo contrattuale che lega l’ex allenatore della Lazio al club milanese fino al 2018. Resta, dunque, ancora un anno di contratto, ma l’Inter non vuole avere un altro tecnico a libro paga e lo stesso Pioli non ha alcuna intenzione di restare fermo in attesa della scadenza naturale del contratto. Anche perchè c’è la Fiorentina ad attenderlo: Paulo Sousa ha salutato Firenze dopo aver disatteso le aspettative e la dirigenza gigliata è sempre stata intenzionata a puntare su un tecnico italiano che conosca bene il nostro calcio. Nello scorso weekend è stato anche trovato l’accordo economico, quindi si attende soltanto l’incontro tra Inter e Pioli per poi annunciare ufficialmente la nomina come nuovo allenatore della Fiorentina. Stando a Sky Sport, oggi l’allenatore raggiungerà la sede societaria neroazzurra per chiudere la questione, risolvendo il contratto: il club corrisponderà 500 mila euro a Pioli per la cessazione anticipata del vincolo. Poi arriverà la firma su quello con la Viola e il valzer degli allenatori animerà il mercato di Serie A.

Condividi