Italia, Boyé dice sì a Ventura: solo per gli stage

328
Boyé al Boca Juniors
© foto www.imagephotoagency.it

Il ct dell’Italia starebbe pensando di convocare Boyé per uno stage di giovani prospetti: l’attaccante del Torino avrebbe già accettato. Risposta negativa, invece, per una convocazione

AGGIORNAMENTO 17 NOVEMBRE: BOYE’, SI AGLI STAGE CON L’ITALIA – Lucas Boyé, attaccante argentino del Torino in forza ai granata dallo scorso febbraio, potrebbe accettare la proposta di far parte dei 25 calciatori per gli stage con l’Italia di Giampiero Ventura a Coverciano. Boyé, classe ’96, ha il doppio passaporto e potrebbe dunque far parte dei 25 che lavoreranno con il commissario tecnico, come riporta La Gazzetta dello Sport, anche se l’ex River Plate non vorrebbe precludersi la chance di approdare con l’Albiceleste in futuro.

Dall’insediamento sulla panchina della Nazionale Italiana, Giampiero Ventura non ha fatto mistero di voler iniziare un nuovo ciclo di valorizzazione dei giovani. Un ciclo che è iniziato nel segno di due granata che ha allenato nello scorso campionato: Belotti ed Immobile. Altra novità importante che ha preso piede negli ultimi anni è quella che riguarda la convocazione di giocatori non necessariamente italiani ma con doppio passaporto.
BOYE’ – E’ (anche) il caso di Lucas Boyé, attaccante argentino al Torino dallo scorso febbraio. Il classe ’96 ha fatto bene nelle occasioni concessegli da Mihajlovic e Ventura – che non ha potuto utilizzarlo a dovere nel corso della sua esperienza granata – gli avrebbe messo gli occhi addosso: entro domani dovrebbe essere recapitata nella sede del Toro una lettera della FIGC contenente i nomi dei granata inseriti dal ct nella lista dei 25 giovani convocati per uno stage con l’Italia. Lettera nella quale dovrebbe esserci anche il nome del giovane Lucas Boyé che intanto, fa sapere Tuttosport, avrebbe già accettato. Nel caso in cui l’attaccante ex River Plate dovesse convincere, la strada per una sua futura convocazione sarebbe in discesa. E l’attacco della nazionale maggiore sarebbe sempre più a tinte granata.

Condividi