Nicola-Crotone: «Se resto? Vediamo, ora mi godo la bici»

Cassano crotone nicola
© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore del Crotone, Nicola, impegnato ad attraversare l’Italia in bici dopo la salvezza coi rossoblù, non si apre sul suo futuro, di cui parlerà dopo la sua ‘impresa’

Dopo l’impresa salvezza col Crotone, l’impresa in bici attraversando l’Italia. Davide Nicola l’aveva promesso: se ci salviamo,vado in bici a Torino. E lo sta facendo, tanto che in sella è già arrivato a Pescara, dove oggi ha rilasciato alcune dichiarazioni anche sul duo futuro: «Qui a Pescara sono stato bene e  ho ancora tanti amici, peccato per quell’infortunio che mi fece restare fuori per diverso tempo. Se resterò al Crotone? Vediamo, ora godiamoci questi bei momenti. Il mio rinnovo era automatico in caso di salvezza, ma con la società abbiamo deciso di rivederci dopo questa fatica che comunque era giusto fare e mantenere come promessa sportiva. Ne stiamo parlando e vedremo se ci sono i presupposti» le parole dell’allenatore a Sky Sport. Poi, un penisero sul Pescara e per le popolazioni colpite dal terremoto: «Io faccio il tifo per Zeman che a me piace molto, e quindi tifo anche Pescara. Pedalare da Termoli a qui è stato bellissimo, con strade asfaltate e neanche una buca. Fantastico. Sembrava che oggi fossimo veri ciclisti. Siamo arrivati in Abruzzo, ma il nostro cuore e il nostro abbraccio caloroso vanno alle popolazioni delle zone terremotate. Non è facile, ma stanno facendo il massimo e io dico di non mollare, ma di continuare e perseverare e andare avanti».

Condividi