Tassotti: «Berlusconi vende il Milan, dispiace»

40
© foto www.imagephotoagency.it

Dall’Ucraina c’è chi segue la vicenda Milan con parecchio trasporto, vale a dire Mauro Tassotti. L’ex terzino e vice tecnico rossonero commenta la cessione del club

Mauro Tassotti adesso è impegnato come vice di Andriy Shevchenko in Ucraina, ma non ha perso di vista il suo Milan. Ieri era presente a una gara del Milan Primavera e al termine ha commentato le vicende societarie: «Chi compra una squadra lo fa perché la vuole rendere più competitiva e più forte. Sono certo che se Berlusconi ha deciso di dar via il Milan è perché in questa direzione ha avuto molte garanzie».

BERLUSCONI VENDE IL MILAN – «Un Milan più forte è anche quello che si augurano i tifosi. Mi dispiace molto non vedere più Berlusconi alla guida del Milan, non ci si può fare nulla ma comunque è qualcosa che mi mette tristezza e dispiacere. Una bandiera nel club? Io ho scelto di fare altro ma nel mio cuore ci sarà sempre posto per il Milan» chiude Tassotti, come riporta La Gazzetta dello Sport.

Condividi