Acerbi si racconta: «Al Milan casini e bevevo, col tumore…»

Acerbi si racconta: «Al Milan casini e bevevo, col tumore…»
© foto www.imagephotoagency.it

Dalla parentesi al Milan al dramma del tumore, Francesco Acerbi ricorda il suo passato: ecco le parole del difensore della Lazio

Oggi è uno dei difensori principali del campionato italiano, ma Francesco Acerbi ha dovuto fare i conti con un passato difficile e spaventoso. Dal flop al Milan alla battaglia con il cancro, ecco le sue parole al Corriere della Sera: «Mi sentivo invincibile. Bevevo? Sì, facevo casini e tanto alcol. Anche se poi sul campo andavo lo stesso forte. Il fisico mi ha aiutato, la fortuna è stata dalla mia parte».

Prosegue il difensore della Lazio, parlando del tumore: «Avevo da poco finito la mia esperienza al Milan, nel 2013. Una normale visita di controllo da parte dei medici. Hanno trovato un nodulo, sono stato operato immediatamente. Che non fossi un invincibile l’avevo capito già al Milan. Se non fai una vita da atleta a quei livelli si paga il conto».