Connettiti con noi

Calcio italiano

Aia: il procuratore capo D’Onofrio arrestato per traffico di droga

Pubblicato

su

La guardia di finanza ha arrestato Rosario D’Onofrio, capo procuratore dell’AIA (associazione italiana arbitri), per traffico di droga

La Guardia di Finanza ha conclusione un’operazione che ha portato all’arresto di 42 persone -italiani, albanesi e spagnoli – per traffico di droga. Gli arrestati hanno introdotto nel territorio lombardo oltre sei tonnellate di marijuana e hashish dal 2019 al 2021. Tra gli arrestati c’è anche Rosario D’Onofrio, capo procuratore dell’AIA, l’associazione italiana arbitrale.

Ex ufficiale dell’esercito, secondo i Pm era il factotum della logistica. La notizia ha colto di sorpresa i vertici arbitrali italiani. Secondo quanto riportato da Gazzetta.it, il presidente Trentalange avrebbe già annunciato le dimissioni di D’Onofrio.

News

video