Alisson rivela: «Se fosse rimasto Szczesny, avrei lasciato Roma»

Alisson rivela: «Se fosse rimasto Szczesny, avrei lasciato Roma»
© foto www.imagephotoagency.it

Alisson, portiere della Roma, ha rivelato il motivo che lo ha portato a restare nella città capitolina

Il portiere della Roma, Alisson, intervista dal giornale brasiliano Folha, ha parlato della decisione di restare in giallorosso: «Se non avessi avuto la certezza di essere il titolare, avrei chiesto di lasciare la Roma. Questo è un anno importante per la mia carriera. Se fosse rimasto Szczesny, sarei andato via perché devo a volte bisogna pensare anche agli obiettivi personali. Ora dipende tutto da me e dalle mie prestazioni. Nessuno ha il porto sicuro nel Brasile, soprattutto nell’anno del Mondiale. Il primo anno in giallorosso? Non giocavo per scelta di Spalletti. Aveva deciso di avere due portieri di livello e mi schierava nelle coppe. Ha usato la meritocrazia, perché Szczesny aveva fatto bene nel primo anno. Io ho imparato ad avere un po’ di pazienza». 

Il portiere giallorosso ha parlato poi delle differenze tra Italia e Brasile: «Sono certo che le persone conosceranno il mio lavoro anche in Brasile. Devo dire però che l’anno scorso, seppur giocando poco, ho fatto delle buone partite. Qui in Italia è diverso fare il portiere, in Brasile si punta sull’esplosività e sulla forza, qui invece facciamo più tecnica e lavoro di posizione. Mettere insieme le due cose è il massimo».