Almendra, adesso è il Napoli a tirare la corda con il Boca: la situazione

Almendra, adesso è il Napoli a tirare la corda con il Boca: la situazione
© foto Youtube

Dopo il mancato impiego al mondiale under 20, il Napoli ha fatto un passo indietro rispetto all’accordo verbale che aveva finalmente trovato con il Boca: il prezzo adesso è ritenuto troppo alto

Come vi avevamo raccontato, un mese fa c’era stata la svolta nella lunga ed estenuante trattativa tra il Napoli e il Boca Juniors per Augustìn Almendra. Finalmente i club avevano un accordo verbale, trovato attorno ai 20 milioni con alcuni dettagli ancora da limare che avrebbero potuto far ballare il costo fino a circa 22. Dopo un lungo tira e molla del Boca nel corso di questi 6 mesi però, la situazione si è improvvisamente ribaltata. Adesso è il Napoli che, facendo notare i soli 9 minuti più recupero giocati dal centrocampista con l’Argentina under 20 al mondiale di categoria, chiede uno sconto sul prezzo e ritiene poco congrua quella valutazione al reale valore di mercato del giocatore in questo momento storico. C’è un po’ di preoccupazione nell’entourage di Almendra in seguito a questo passo indietro del Napoli e non a caso riaffiorano accostamenti con altri club (Monaco, Porto, Inter e un sondaggio della Juve) nel tentativo di mettere pressione al club di De Laurentiis, che in realtà ha da gennaio una corsia preferenziale con il calciatore ed è molto più avanti delle concorrenti anche con il Boca, a cui non sono arrivate proposte economiche reali al di fuori di quelle del Napoli. I prossimi giorni potrebbero essere importanti, considerando che il presidente del Boca Daniel Angelici in questo momento è in Europa, precisamente a Parigi, reduce dal congresso FIFA di questa settimana. Incontro in vista?