Diritti tv, Amazon e Facebook piombano sul calcio e puntano la Liga

barcellona sponsor rakitic
© foto www.imagephotoagency.it

Amazon e Facebook sono pronti a lanciarsi con forza nel mondo del calcio, tramite l’acquisizione dei diritti tv per la Liga, per il triennio 2019-2022

Nella settimana del Black Friday, Amazon è pronta ad andare oltre il semplice commercio online. L’azienda statunitense con sede a Seattle è, infatti, in procinto di lanciarsi nel mondo del calcio, come brand in grado di offrire ai suoi utenti un nuovo e più interessante servizio: la visione di un campionato europeo. Più precisamente, secondo il sito spagnolo “El Confidencial”, Amazon sarebbe pronta a gareggiare con le televisioni per assicurarsi i diritti tv della Liga, per il triennio 2019-2022. Ma non sarebbe la sola. Stando sempre alle indiscrezioni provenienti dalla Spagna, anche Facebook, il social network di Mark Zuckerberg, sarebbe pronto a entrare nella lotta per l’assegnazione degli stessi.

Si tratterebbe del primo grande test in questa direzione. La federazione della massima serie calcistica spagnola, per il prossimo triennio, si è imposta come obiettivo di guadagnare più di due miliardi di € a stagione dai diritti televisivi; il conto complessivo andrebbe così aggiornato: 1,3 miliardi provenienti dalle trasmissioni in Spagna e un miliardo derivante dal mercato estero. Stando così le condizioni, la Liga diventerebbe, allora, il secondo campionato più pagato al mondo, dai diritti tv, dopo la Premier League.

I due potentissimi colossi di internet, vista anche l’ampia ed estesa liquidità economica, hanno l’obiettivo, dunque, di entrare con forza in questo mondo. Entrambe le aziende, a dir la verità, hanno già avuto, e stanno avendo, una positiva esperienza nel campo dello sport live. Basti pensare, infatti, al football americano e al torneo di tennis Atp, con Amazon Prime Video, e al baseball, al surf e alla Champions League per gli USA, per Facebook.