Fiorentina, Antognoni alimenta le polemiche: «Mattioli parli dei suoi giocatori»

Fiorentina, Antognoni alimenta le polemiche: «Mattioli parli dei suoi giocatori»
© foto www.imagephotoagency.it

Mattioli accusa Chiesa di essere un tuffatore, immediata la risposta di Antognoni: «Non accettiamo queste critiche verso un ragazzo imprendibile»

Giancarlo Antognoni, club manager della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Sky Sport. In particolare, ha risposto alla dichiarazione del presidente della SPAL Walter Mattioli, il quale ha dipinto Federico Chiesa come un tuffatore: «Non accettiamo queste critiche nei confronti di un ragazzo di ventidue anni quasi imprendibile. Se non si riesce a prenderlo e si fa fallo è rigore: dispiace sia successo tutto questo, ma se abbiamo il VAR deve essere valutato. Però sul fatto di Federico accusato di essere un tuffatore dal presidente della SPAL non va bene. Averlo definito “poco onesto” è grave, certi falli possono non sembrare tali ma ci sono. Io non mi permetterei mai di accusare un giocatore avversario. Il presidente della SPAL parli dei suoi».

Sulla fascia di capitano a Chiesa: «Federico si è responsabilizzato ancora di più e ha aiutato la squadra a vincere. Da parte della SPAL ci deve essere un rammarico dopo certe dichiarazioni. Che vuol dire essere capitano? Rappresenta la squadra, la città e i tifosi. Oggi credo che Federico si sia dato molto da fare».

Sul caso Icardi: «Credo che essendo stato degradato se la sia in qualche modo presa, ma spero che questa cosa si possa risolvere parlando».