Azzurro Mancini: «Italia scelta di cuore. Talenti? E’ questione di tempo»

Iscriviti
mancini italia
© foto www.imagephotoagency.it

Il neo commissario tecnico della nazionale italiana, Roberto Mancini, si è detto ottimista circa il nuovo corso dell’Italia

Per ora, dell’Italia di Roberto Mancini abbiamo visto qualche sprazzo in amichevole. L’ex allenatore di Inter e Zenit San Pietroburgo, tra le altre, ha dato inizio al nuovo corso, puntando su giovani e calciatori meno affermati. Il ct ha parlato di questo e di molto altro nel corso del premio sportivo internazionale intitolato a Nicola Ceravolo: «Nel momento in cui ho deciso di accettare la panchina della nazionale italiana, ho fatto una scelta di cuore e di amore. D’altronde, quando ti chiama la squadra della tua nazione, ogni altra cosa passa in secondo piano. Ho accettato, anche perchè era semplicemente arrivato il momento».

Poi il discorso si sposta sul parco calciatori da cui tirare fuori i potenziali 23 migliori giocatori italiani: «C’è da lavorare, questo è certo. Ma certe volte le vittorie arrivano dopo aver vissuto momenti difficili, e soprattutto grazie all’impegno serio. Pochi talenti in Italia? Credo che sia soltanto una questione di tempo, bisogna attendere. E penso a quei calciatori giovani che non sono conosciuti da tutti semplicemente perchè non militano nei top club, ma hanno qualità che, man mano, emergeranno».