Milan, Kessié-Bakayoko vs. Acerbi: c’è un retroscena. Per l’ivoriano riflessioni in estate

kessié bakayoko maglia acerbi milan-lazio
© foto Youtube

Polemica su Franck Kessié e Tiemoué Bakayoko dopo Milan-Lazio per il gesto con la maglia di Francesco Acerbi: qualche compagno non era d’accordo, possibili conseguenze

Il gesto di Franck Kessié e Tiemouè Bakayoko di sventolare in segno di sfottò la maglia appena scambiata di Francesco Acerbi verso i propri tifosi al termine di Milan-Lazio di sabato è ancora tema di discussioni. Al momento la posizione rossonera, come manifestato ieri con tanto di comunicato, è ancora quella di difesa nei confronti sia del centrocampista ivoriano che di quello francese, ma non mancano comunque le riflessioni in merito. In particolar modo, riferisce stamane La Gazzetta dello Sport, quella nei confronti di Kessié potrebbe portare a considerazioni di mercato per l’estate: l’ex Atalanta, che già nel derby con l’Inter era stato protagonista di una lite con il compagno di squadra Lucas Biglia sanzionata con una multa, per adesso sarebbe stato destinatario semplicemente di una ramanzina da parte del club, ma l’eventualità di una cessione per questioni comportamentali è a questo punto più che mai possibile.

Anche perché, riportano i retroscena delle ultime ore, nello spogliatoio milanista non mancherebbero malumori: il gesto di Kessié e Bakayoko sarebbe stato visto non di buon occhio sia dall’ex laziale Biglia, sia da Mateo Musacchio, che avrebbero provato in qualche modo a fermare i compagni di squadra levando loro di mano la maglia di Acerbi sabato sera dopo la gara con la Lazio. Ogni tentativo sarebbe risultato però inutile: quando i giocatori si sono accorti di quanto stava per accadere, era già troppo tardi e le telecamere avevano ormai inquadrato la scena.