Baldini lascia la Roma, la motivazione sarebbe un dissapore con Totti

Roma
© foto www.imagephotoagency.it

Baldini avrebbe abbandonato il Consiglio Esecutivo della Roma per un passaggio dell’autobiografia di Totti in cui lo si accusa di aver portato al ritiro dell’ex capitano giallorosso

Franco Baldini non è più membro del Comitato Esecutivo della Roma. La decisione arriva in un momento di grande difficoltà per i giallorossi, accerchiati dai tifosi che chiedono la testa del presidente James Pallotta per questo avvio disastroso di campionato. I motivi dell’addio, secondo quanto riporta Il Romanista, sono da imputare ad un passaggio contenuto nell’ultima autobiografia di Francesco Totti scritta con Paolo Condò. Il libro verrà presentato domani sera al Colosseo.

In queste ore sono trapelati alcune anticipazioni del testo ed in particolare il riferimento ad una riunione del luglio 2017 organizzata a Londra in cui l’ex capitano della Roma afferma che sia stato Baldini la causa principale del suo addio al calcio giocato. Nell’autobiografia verrebbe anche citato un dialogo in cui il manager avrebbe confermato allo stesso Totti di essere stato lui ad aver spinto affinché si ritirasse. Baldini alla luce di queste voci, in cui evidentemente risiede un fondo di verità, ha quindi deciso di lasciare il suo ruolo nel club per evitare di trasformare i dissapori con Totti in un problema per la società. Stando a fonti vicine alla dirigenza, Pallotta sarebbe rimasto molto deluso dalla decisione presa dall’ex direttore tecnico del Tottenham. «È parola di Capitano, non vedo come possa discuterla con la minima speranza di seminare almeno un dubbio», è il commento di Baldini sulla vicenda.