Bologna, Bergomi su Mihajlovic: «Con lui possono salvarsi»

Bologna, Bergomi su Mihajlovic: «Con lui possono salvarsi»
© foto www.imagephotoagency.it

Bergomi ha poi ribadito che il serbo è la scelta giusta in ottica salvezza: «Mihajlovic come primo impatto è l’allenatore giusto»

Beppe Bergomi è stato recentemente intervistato dal Corriere di Bologna. Ha parlato, nello specifico dell’apporto che Mihajlovic potrà dare ai rossoblu: «Quest’anno non ho mai commentato i rossoblu, vedendoli solo a sprazzi, e chiedevo informazioni a Marocchi o a chi segue il Bologna: mi sono sempre chiesto se questa squadra non potesse fare di più. In difesa hanno una fisicità enorme con ragazzi attorno al metro e 90, a centrocampo hanno aggiunto la qualità di Soriano al dinamismo di Pulgar e davanti hanno diverse soluzioni. L’Inter non sta benissimo, ma il Bologna domenica ne ha esaltato i difetti con una partita propositiva in cui ha avanzato di venti metri il baricentro rispetto al solito. I rossoblù hanno la rosa per tirarsi fuori dai guai e Mihajlovic come primo impatto è l’allenatore giusto: porta coraggio e determinazione. La squadra ha corso tanto, con coraggio e il giusto atteggiamento. Lui è uno che lavora bene sulla testa dei giocatori e che dà ritmo, in allenamento e in partita. È un caratteriale ma non mi fermo solo a quello perché sarebbe riduttivo: tenere la squadra più alta sul campo gli permette di sfruttare al meglio le qualità dei giocatori. L’emblema è Palacio: ha dimostrato a tutti come si gioca a calcio, se la squadra resta alta lui può solo beneficiarne».

Sull’argomento salvezza: «Corsa salvezza? Lo stesso Chievo del mio amico Di Carlo non molla nulla e sarebbe potuto rientrare in modo più deciso nelle ultime due gare. Dal Genoa in giù sono tutte coinvolte e il risultato eccezionale del Bologna ha accorciato la classifica: gli scontri diretti determineranno parecchio da qui alla fine. I rossoblu hanno il tecnico giusto per non sbagliare sul piano mentale».