Bologna-Spal 2-1: pagelle e tabellino

verdi bologna-inter
© foto www.imagephotoagency.it

Bologna-Spal, 8ª giornata Serie A TIM 2017/2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Finisce con il risultato di 2˗1 il derby emiliano, atteso in Serie A da quasi cinquanta’anni, tra Bologna e Spal. La squadra di Donadoni vince e convince: terza vittoria consecutiva e ambizioni da grande squadra. Tra i felsinei, in particolare, brillano DonsahVerdi e Palacio La Spal, invece, dopo un buon inizio, sprofonda contro la qualità degli avversari e rimane vicina alla zona retrocessione, a soli 5 punti.

BOLOGNA-SPAL: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

Bologna˗Spal 2-1: pagelle e tabellino

Marcatori: Poli 30′ pt; Salamon (A) 4′ st; Antenucci 43′ st

Bologna (4-3-2-1): Mirante 6, M’Baye 6,5 (Torosidis, 28′ st), Helander 6,5, Gonzalez 6,5, Masina 6 (De Maio 6, 13′ st), Poli 7 (Taider 6, 10′ st), Pulgar 6,5, Donsah 7,5, Verdi 7,5, Palacio 7, Di Francesco 6,5. A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Krafth, Nagy, Petkovic, Krejci, Falletti, Okwonkwo. Allenatore: Donadoni

Spal (3-5-2): Gomis 5, Salamon 5, Vicari 5 (Mattiello, 25′ st), Felipe 6, Lazzari 5,5, Schiattarella 6, Viviani 5, Mora 5 (Rizzo, 5,5 10′ st), Costa 5,5, Paloschi 5,5 (Borriello 5,5, 10′ st), Antenucci 6,5. A disposizione: Marchegiani, Oikonomou, Cremonesi, Konaté, Grassi, Vitale, Schiavon, Rizzo, Bonazzoli. Allenatore: Semplici

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata

Note: Masina (B), Pulgar (B), Borriello (S), Costa (S)

MIGLIORE IN CAMPO BOLOGNA:

Verdi 7,5: letteralmente indiavolato. Sulla fascia, fa ciò che vuole dimostrando la sua alta qualità e servendo sempre ottimi cross e assist, come quello in occasione del primo gol e il fraseggio, con Donsah, in occasione del secondo. Scettro, comunque, da condividere con Donsah

PEGGIORE IN CAMPO BOLOGNA:

Masina 6: non passa un pomeriggio particolarmente pericoloso sulla fascia ma non si propone molto in fase d’attacco. In più, già ammonito, commette un altro fallo pericoloso e, solo grazie alla bontà di Guida, non riceve l’espulsione.

MIGLIORE IN CAMPO SPAL:

Antenucci 6,5: si fa vedere poco per tutta la durata dell’incontro ma, negli ultimi minuti, cerca di dare la scossa con un eurogol dal limite dell’area. Purtroppo è troppo tardi, però.

PEGGIORE IN CAMPO SPAL:

Mora 5: delude rispetto alle ottime partite delle ultime giornate. Non incide sulla fascia come dovrebbe e soffre le discese di Verdi

Bologna-Spal 2-1: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: La Spal parte, ancora una volta, molto bene ma è il Bologna a cercare di chiudere subito i giochi, trovando con una straordinaria discesa di Donsah, il gol del raddoppio, grazie all’autorete di Salamon. Verdi e Di Francesco dominano le fasce e la Spal non crea più occasioni degne di nota, lasciando lentamente addormentare la partita. La partita si svegli improvvisamente negli ultimi 5 minuti: la Spal accorcia le distanze con Antenucci e crea una buona occasione con Salamon; ma è tutto inutile.

48′- Guida fischia la fine. 2-1 per il Bologna

48′ – Ultima grande occasione per il Bologna. Un veloce contropiede permette a Di Francesco di involarsi sulla sinistra; giunto in area serve un delizioso passaggio per Palacio che, però, sfortunatamente centra solo il palo

46′ – Occasione per la Spal. Grande assist di Antenucci: Salamon ha l’occasione per farsi perdonare ma la palla finisce alta sopra la traversa

45′ – Tre minuti di recupero

43′ – Gol della Spal!!! Grande azione in solitaria di Antenucci che, con un colpo di genio e uno straordinario dribbling, dalla sinistra fa partire un gran tiro a giro che si insacca alle spalle di Mirante

41′ – Primo tiro in porta della Spal nel secondo tempo con Rizzo: anche questo decisamente innocuo

41′ – Tiraccio di Taider dalla distanza, totalmente senza pretese

36′ – Calcio di punizione per la Spal che non viene intercettato da nessuno e palla che finisce sul fondo

32′ – Verdi controlla e tira dalla distanza, cercando un gol dei suoi, ma questa volta la fortuna non gli sorride

29′ – Punizione calciata senza particolare convinzione da Verdi: palla in tribuna

28′ – Entra Torosidis, esce M’Baye

25′ – Fuori Vicari, dentro Mattiello per la Spal

21′ – Il calcio d’angolo battuto dalla Spal imbecca Felipe che crea una parabola a palombella che finisce innocua tra le braccia di Mirante

16′ – Verdi fa una magia sulla fascia destra e, liberandosi agilmente del difensore, fa partire un velenosissimo tiro a giro che finisce lontano di pochissimo dalla porta di Gomis

13′ – Entra De Maio, esce Masina

10′ – Girandola di cambi per entrambe le squadre. Per la Spal entra Borriello, esce Paloschi; entra Rizzo, esce Mora. Per il Bologna, esce ‘autore del gol Poli, entra Taider

4′ – Gol del Bologna!!! Donsah conquista la palla nella sua metà campo e si invola verso la difesa avversaria; approfittando di uno scambio, al limite dell’area, con Verdi, Donsah la mette in mezzo ma il suo cross, ancizhé essere intercettato da Palacio, viene insaccato da Salamon

3′ – Gol annullato alla Spal. Segnalazione arrivata piuttosto in ritardo ma il gol di Paloschi viene annullato

1′ – Partiti. Inizia il secondo tempo di Bologna-Spal

Le squadre stanno entrando in campo per il secondo tempo. Nessun cambio rispetto al primo tempo

SINTESI PRIMO TEMPO: Buona personalità della squadra di Semplici nei primi 10 minuti, che dimostra di non temere la pressione del “Dall’Ara” mentre il Bologna appare decisamente poco in palla, nonostante la prima occasione di Donsah. Molti errori di impostazione dei giocatori del Bologna che non riescono a organizzare il gioco, lasciando molto spazio ai portatori di palla della Spal che non hanno problemi a far girare la palla. Intorno al 20’, il Bologna sull’asse Verdi˗Palacio˗Donsah crea qualche occasione da gol interessante, senza, però, trovare la gioia del gol. Gol che arriva al 30’, con un’azione da manuale, ottimamente portata a termine da Poli. Grazie al vantaggio, il Bologna si libera della pressione e mette, spesso, in difficoltà la retroguardia spallina. La Spal non riesce più a creare grandi occasioni da gol, se non con innocui tiri dalla distanza.

48′ – Finisce 1-0 il primo tempo tra Bologna e Spal

47′ – Un minuto di recupero assegnato

46′ – Richiesto l’intervento del Var per un sospetto fallo di mano in area di rigore del Bologna. Guida conferma la sua iniziale scelta: niente calcio di rigore, solo calcio d’angolo

45′ -Coast to coast di Palacio che, dalla sua area, parte in velocità verso la porta avversaria; scarta, in dribbling, due difensori ma si allunga troppo il pallone e Gomis riesce a mettere fuori, spazzando via

43′ – Cross di Lazzari dalla destra che cerca di sorprendere la difesa del Bologna ma, anche stavolta, la palla finisce alta sopra la traversa

41′ – Verdi calcia un buon cross in mezzo ma Paloschi devia e mette in corner

39′ – Vicari cerca di scuoter la sua squadra ma il suo tiro dalla distanza non sorprende Mirante che osserva il pallone scivolare lontano dalla sua porta

37′ – Masina cade in area ma Guida non lo giudica di entità tale da assegnare il calcio di rigore

36′ – Donsah si accentra seminando il panico con una serie di dribbling ma la sua azione si conclude sbattendo contro il muro spallino

30′ –  Gol Bologna!!! Azione da manuale: lancio di Verdi, stop di Palacio in area e, grazie a uno straordinario inserimento, gol di Poli che insacca senza troppe difficoltà

26′ – Brutta entrata di Masina su Mora poco lontano dal limite dell’area. Guida fischia e assegna la prima ammonizione, senza assegnare, però, punizioni

22′ – Verdi serve una straordinaria palla per Palacio che, in area, controlla bene e, approfittando dell’uscita di Gomis, cerca un pallonetto che viaggia pericolosamente in area senza trovare né la porta né compagni liberi. Guida, però, ferma tutto per fuorigioco dell’argentino

21′ – Grazie al pallone conquistato da Verdi, che approfitta di un errore di un centrocampista della Spal, il Bologna crea una buona occasione con Donsah che tenta il tiro, respinto, però, dalla difesa biancazzurra

16′ – Masina riesce a conquistare una buona palla sulla destra e crossa in mezzo ma il lancio viene prontamente allontanato da Salamon

9′ – Occasione per la Spal. L’azione parte dai piedi di Paloschi che riesce ad aprire sulla destra per Lazzari; il suo cross viene messo in mezzo ma Paloschi non riesce a raggiungere la palla che sorvola tutta l’area di rigore e finisce a Mora sulla sinistra; nuovo cross in mezzo, messo in angolo dalla difesa

4′ – Prima vera occasione da gol per il Bologna. Palacio riesce a districarsi ottimamente in area ma Donsah non riesce ad approfittare dell’ottimo cross

3′ – Paloschi resiste a un contrasto a centrocampo e lancia Costa, sulla sinistra. Il Suo cross in mezzo, però, viene intercettato dalla difesa rossoblù e spazzato via

1′ – Marco Guida fischia il calcio d’inizio davanti a un “Dall’Ara” quasi tutto esaurito

Le squadre sono entrate in campo e, dopo l’inno ufficiale della Serie A, sono pronte a dare il via al match valido per l’ottava giornata.

Bologna-Spal: formazioni ufficiali

Rispetto alle previsioni della vigilia, il Bologna opta per un cambio di modulo, passando al 4-3-2-1. A sorpresa, Donadoni rinuncia a Destro e si schiera a tre in attacco; a controcampo, spazio alla coppia Pulgar-Donsah, al posto di Taider; in difesa, invece, Gonzalez ce la fa e il tecnico affida a lui il posto accanto a Helander. Quasi tutto confermato per Semplici che preferisce lasciare in panchina Oikonomou e schiera in difesa Salamon.

Bologna (4-3-2-1): Mirante, M’Baye, Helander, Gonzalez, Masina, Poli, Pulgar, Donsah, Verdi, Palacio, Di Francesco. Allenatore: Donadoni

Spal (3-5-2):  Gomis, Salamon, Vicari, Felipe, Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora, Costa, Paloschi, Antenucci. Allenatore: Semplici

Bologna-Spal: probabili formazioni e pre-partita

Bologna e Spal arrivano a questo derby con stati d’animo decisamente differenti. La squadra di Donadoni viene da due successivi consecutivi (Sassuolo e Genoa) ed è in cerca di un terzo risultato utile consecutivo. Per l’occasione, Donadoni avrà la squadra, sostanzialmente, a ranghi completi; il modulo scelto dovrebbe essere il 4-2-3-1 con Destro prima punta e dietro di lui il trio Verdi, Di Francesco e Palacio. In difesa, invece, l’unico dubbio riguarda Gonzalez, rientrato dalla nazionale: se non dovesse farcela, pronto De Maio ad affiancare Helander. La squadra di Semplici è riuscita a conquistare, invece, un solo punto nelle ultime cinque giornate di campionato e ha bisogno di punti per allontanarsi dalla zona bollente, distante solo due lunghezze. Il tecnico dovrà rinunciare, ancora, a Floccari e, probabilmente, anche a Borriello: il duo d’attacco sarà, quindi, composto da Antenucci-Paloschi. A sorpresa, invece, in difesa potrebbe tornare titolare l’ex di turno Oikonomou.

BOLOGNA (4-2-3-1): Mirante; Mbaye, De Maio, Helander, Masina; Poli, Taider; Verdi, Palacio, Di Francesco; Destro. A disposizione: Da Costa, Ravaglia, Krafth, Gonzalez, Torosidis, Nagy, Pulgar, Donsah, Petkovic, Krejci, Falletti, Okwonkwo. Allenatore: Roberto Donadoni

SPAL (3-5-2): Gomis; Oikonomou, Vicari, Felipe; Lazzari, Schiattarella, Viviani, Mora, Costa; Antenucci, Paloschi. A disposizione: Marchegiani, Salamon, Vaisanen, Cremonesi, Konaté, Grassi, Mattiello, Vitale, Schiavon, Rizzo, Bonazzoli, Borriello. Allenatore: Leonardo Semplici

Donadoni, in conferenza stampa, ha presentato la sfida così: «La Spal ha necessità di portare via punti ma noi vogliamo continuare a mantenere un cammino positivo, sapendo di dover dare sempre il massimo perché tutte le partite sono fondamentali, senza trascurare nulla». Sul rientrante Palacio, invece: «Ha avuto qualche problemino ma nulla di grave. Rodrigo è un grande professionista che conosce bene il suo corpo e sa gestirsi ottimamente. Quando un giocatore della sua età è ancora in grado di offrire quel tipo di prestazioni, diventa fondamentale un’accurata gestione del suo fisico». Parole di elogio per il Bologna che arrivano anche da Semplici, pur convinto delle potenzialità dei suoi: «Il Bologna ha un organico forte, già amalgamato e con un allenatore esperto. La classifica dice che il Bologna finora ha fatto un percorso positivo, con vittorie importanti e quindi, stando ai numeri, siamo noi a partire sfavoriti. Spero sia una partita bella, intensa, sentita. Voglio che la SPAL porti via un risultato positivo e sono convinto che questo arriverà se faremo una prestazione convincente».

Bologna-Spal: i precedenti del match

Quello che si disputerà allo stadio “Dall’Ara” tra Bologna e Spal sarà il match numero 24, per la quasi totalità giocati in Serie A (19 incontri). Un derby “amarcord” che vede la squadra del capoluogo nettamente in vantaggio, con 16 vittorie, 2 pareggi e 6 sconfitte. L’ultimo incontro disputato risale alla stagione 1967-1968, conclusosi 2-3 per gli ospiti. La vittoria più larga, invece, si attesta nella stagione 1920-1921, terminata 6-0 per i padroni di casa. Gli unici due pareggi si registrano nel 1952-1953 (1-1) e nel 1956-1957(2-2). Quella tra le due compagini è, inoltre, nella storia statistica, una partita sempre ricca di gol, sebbene in questa stagione entrambe non brillino per efficienza offensiva.

Bologna-Spal: l’arbitro del match

Sarà Marco Guida della sezione di Torre Annunziata l’arbitro dell’atteso derby tutto emiliano tra Bologna e Spal, in programma oggi alle ore 15 allo stadio “Dall’Ara” di Bologna. Con i padroni di casa, il direttore di gara di Pompei ha un bilancio decisamente positivo, fatto di cinque vittorie, sei pareggi e una sola sconfitta. A coadiuvarlo, saranno gli assistenti Giacomo Paganessi e Alessio Tolfo. Il quarto uomo sarà Luigi Nasca mentre alla postazione VAR ci sarà Gianpaolo Calvarese, coadiuvato da Alberto Tegoni.

Bologna-Spal Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 15 in diretta sulle frequenze di Sky Calcio 4. Non solo, perché Bologna-Spal sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go Serie A TIM TV. La gara sarà visibile anche tramite decoder TIM Vision e potrà essere acquistata anche sulla piattaforma Sportube.