Bologna, i tifosi negano il razzismo: «Sfottò verso tutti, il club ci difenda»

Bologna, i tifosi negano il razzismo: «Sfottò verso tutti, il club ci difenda»
© foto Calcionews24

Con una nota, il tifo organizzato del Bologna ha risposto alle accuse di cori razzisti vero Kean, negando ogni forma di discriminazione

I tifosi del Bologna non ci stanno. Dopo le accuse di ululati razzisti rivolti a Moise Kean durante la partita di Coppa Italia contro la Juventus, i supporters hanno risposto con una nota ufficiale negando il tutto. C’erano sì stati “uh” di pericolo e scherno nei confronti di Kean, ma gli stessi rivolti a tutti gli altri giocatori bianconeri che avevano effettuato tiri in porta. Questo il comunicato: «Facendo riferimento a quanto riportato in telecronaca, scritto dai quotidiani e dai siti specializzati circa gli ululati razzisti partiti dai tifosi del Bologna all’indirizzo del giocatore Kean, il Centro Bologna club, vista l’infondatezza di quanto accusato (gli “uuuuu”, erano semplici sfottò verso i tifosi che accompagnavano ogni azione offensiva della propria squadra con lo stesso ‘verso’), chiede una immediata smentita.  Invitiamo la società del Bologna a difendere l’immagine civile della propria tifoseria, nonché del buon nome della città».