Inter: appoggio a Spalletti, ma a fine stagione sarà piazza pulita

Inter: appoggio a Spalletti, ma a fine stagione sarà piazza pulita
© foto www.imagephotoagency.it

L’Inter dalla parte di Luciano Spalletti nell’ennesimo caso Mauro Icardi, ma progetta un repulisti a fine stagione: oltre al tecnico e all’argentino, via anche Ivan Perisic

Dopo l’ennesima esclusione dai convocati in vista del match di stasera contro la Lazio, in casa Inter è di fatto nuovamente esploso il caso di Mauro Icardi. A far fuori l’attaccante argentino questa volta sarebbe stato direttamente Luciano Spalletti, infastidito dalla mancanza di spiegazioni dell’argentino ai compagni dopo mesi di polemiche e tensioni. La faccenda complica i piani dell’Inter, ma la società – come riportato stamane dal Corriere della Sera – resta dalla parte dell’allenatore ed appoggia le sue scelte. Al momento dunque l’ipotesi più probabile resta che Icardi faccia la valigie a fine stagione, anche se l’ex capitano spera ancora che i nerazzurri rivedano le proprie posizioni e caccino sia lo stesso Spalletti che Ivan Perisic, suo grande avversario di spogliatoio.

Le cose in verità, raccontano i retroscena, potrebbero andare in maniera molto diversa: l’Inter, che per il momento non ha minimamente intenzione di minare l’autorevolezza del proprio tecnico (specie in ottica qualificazione in Champions League), a giugno potrebbe dare vita ad un vero e proprio repulisti generale. Via dunque sì Icardi, ma pure Perisic (ormai dato da mesi come partente) ed infine Spalletti: ieri Javier Zanetti si è mostrato piuttosto stizzito alle domande relative al futuro dell’allenatore toscano, ma in verità non sono tantissime le possibilità di vedere Luciano ancora in nerazzurro la prossima stagione, nonostante il contratto in essere. L’obiettivo dell’Inter resta insomma quello di alleggerire non poco il clima di spogliatoio degli ultimi mesi portando una ventata di aria pulita.