Chelsea-Conte, svolta a Montecarlo | GdS

© foto www.imagephotoagency.it

Appuntamento nel Principato, dove lavora il fratello-agente del ct

Appuntamento a Montecarlo: è in agenda l’incontro risolutivo tra Roman Abramovich e Antonio Conte e non è da escludere che vada in scena entro le prossime 48-72 ore. Si era sparsa la voce che ieri fosse il grande giorno, visto che il commissario tecnico della Nazionale non ha assistito alla sfida Juventus-Inter, ma non sono arrivate conferme dal Principato, dove il fratello-manager di Conte ha parecchi interessi. Siamo comunque alle battute decisive: non si andrà oltre massimo dieci giorni, perché i contatti telefonici sono stati molto positivi e i particolari economici sono già a posto.

ULTIMI OSTACOLI – Come evidenziato da La Gazzetta dello Sport, è pronto un contratto triennale da 6,5 milioni di euro a stagione per Conte. L’incontro serve solo al patron del Chelsea per togliersi gli ultimi dubbi riguardo la candidatura e per sancire anche formalmente l’inizio del matrimonio. Pare che Abramovich avrebbe voluto chiudere subito, ma che si sarebbe preso poi qualche ora in più per ascoltare quella parte societaria che lo invita a non abbandonare altre piste, come quella che porta a Diego Simeone, la primissima scelta. C’è poi chi continua a proporre Manuel Pellegrini. Resiste anche Massimiliano Allegri, ma piace pure Alan Pardew.