Connettiti con noi

Coppa Italia

Coppa Italia, nessun anticipo per l’Inter. Juve e Milan non vogliono favorire i nerazzurri

Redazione CalcioNews24

Pubblicato

su

Inter Conte

Juve e Milan hanno deciso di non concedere l’inversione delle semifinali: l’Inter giocherà dopo le due rivali

Sarebbe arrivato il via libera da parte del Governo per la disputa delle semifinali di Coppa Italia il 12-13 giugno anzichè il 13-14. Manca solo il nuovo dpcm che autorizzi la disputa delle manifestazioni sportive in anticipo rispetto al divieto che durerà fino al 14 giugno. A ore è prevista la decisione definitiva.

Il vero scoglio sa superare, però, è un altro. Come riporta Il Corriere dello Sport la richiesta ufficiosa dell’Inter di invertire l’ordine delle semifinali non è stata accolta. Il club nerazzurro è l’unico, tra le quattro semifinaliste, che dovrà scendere in campo il 21 per il recupero della 25ª giornata e avrebbe chiesto di giocare il 12 giugno anziché il 13 per evitare un tour-de force pericoloso.

Milan e Juve, tuttavia, non intendono concedere favori alla rivale storica. Fino allo scorso week-end sembrava che ci fosse tale disponibilità, invece le due squadre, almeno per il momento, insistono per scendere in campo per prime. Certo è sicuramente un vantaggio avere un giorno di riposo in più in vista della finale, soprattutto dopo una pausa agonistica di 3 mesi, ma in questo caso contano anche, se non soprattutto, le rivalità tra club e quelle personali. Già perché per la Juve vorrebbe dire fare un favore agli ex Marotta e Conte.

Advertisement