Milan, Dhorasoo si confida: «Una volta Kaladze si avvicinò minaccioso a Gattuso e…»

kaladze
© foto www.imagephotoagency.it

Intervistato dalla trasmissione francese Le Vestiarie, l’ex giocatore del Milan, Dhorasoo, ha parlato della sua esperienza in rossonero, soffermandosi su un curioso aneddoto legato a Kaladze

Forse in pochi lo ricorderanno, ma i veri nostalgici e, soprattutto, i tifosi del Milan, difficilmente lo avranno dimenticato: stiamo parlando di Vikash Dhorasoo, il centrocampista francese di origini mauriziane che ha militato nella formazione rossonera nella stagione 2004-2005. Ieri, durante un’intervista andata in onda nella trasmissione Le Vestiarie, sul canale francese SFR Sport 1, ha “riesumato” un curioso aneddoto legato proprio a quell’anno.

In particolare, Dhorasoo si è soffermato sul rapporto con Kaladze e su una battuta, non troppo fine, indirizzata dal georgiano a Gattuso, per difenderlo: «Kaladze mi ha sempre protetto. Mi ricordo che un giorno mi ha portato in giro in auto, ma non mi ha mai rivolto la parola; nonostante ciò, in un’altra occasione, durante un allenamento ho ricevuto un duro colpo da Gattuso e alla fine della seduta, lui gli si è avvicinato e gli ha detto “La prossima volta che lo tocchi mi f**** tua madre”».

La sua avventura in Italia si può, obiettivamente, qualificare come impalpabile, anche per via della folta e qualitativamente più elevata concorrenza della rosa: basti pensare a giocatori del calibro di Pirlo, Gattuso, Seedorf, Kakà, Ambrosini, Brocchi, Redondo, Emerson. Arrivato a parametro zero, dopo la scadenza del contratto con l’Olympique Lione, Dhorasoo è riuscito ad accumulare soltanto 13 presenze, risultando, comunque, vice-campione d’Europa con il Milan (nel 2005), oltre al titolo di vice-campione del mondo con la Francia nei Mondiali del 2006.