Roma, conferenza Di Francesco: «Siamo carichi, vogliamo vincere il derby»

Roma, conferenza Di Francesco: «Siamo carichi, vogliamo vincere il derby»
© foto www.imagephotoagency.it

Di Francesco scioglie alcuni dubbi di formazione: «Manolas ha recuperato e sarà a disposizione. Zaniolo e De Rossi saranno in campo»

Eusebio Di Francesco ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del derby della capitale tra Roma e Lazio: « Dal punto di vista mentale abbiamo tutti voglia di partecipare a questo grande match. Abbiamo lavorato bene in tutta la settimana».
SULLE INSIDIE DEL DERBY – « Quelle di tutti i derby. Affronteremo una squadra molto organizzata, sarà una sfida difficile. Hanno tanta qualità, compreso un calciatore come Correa molto bravo nell’uno contro uno e nel creare situazioni favorevoli per la sua squadra».
SUL CENTROCAMPO A 3 – « Tutto ha una logica, ma non sto qui a dirvi come giocheremo per non dare vantaggi a nessuno. Chiaramente abbiamo alternato i vari sistemi di gioco anche a gara in corso, potremo farlo anche domani. Loro giocano a 5, ma chiaramente possono avere un difensore in meno ma la partita cambia a seconda delle varie situazioni».
SULL’ESORDIO DI ZANIOLO DEL DERBY – « Lui deve stare molto tranquillo, ma deve restare concentrato. I compagni gli hanno parlato molto nello spogliatoio, non lo carico molto in questo senso».
SU MANOLAS – « È disponibile. Ieri si è allenato con la squadra dopo due o tre giorni a parte. Ha recuperato dal problema alla caviglia ed è a disposizione per domani».
SULL’IMPORTANZA DI EL SHAARAWY – « Ne abbiamo tanti, non può giocare da solo. Sta facendo bene ultimamente, ma deve mettersi a disposizione dei compagni. Quest’anno ha alzato la sua qualità e ha maggior continuità, ma deve continuare a migliorare».
SU DE ROSSI – « Per me è sempre un’incognita, anche se ultimamente sta dando maggior continuità. Però non possiamo permetterci di fare programmi a lungo termine, ora pensiamo a vincere il derby».
SUL MODULO – « Con il Bologna il 4-3-3 non è andato molto bene, ma dipende sempre dagli interpreti e non dai numeri. Con il 4-2-3-1, ad esempio, Dzeko e Pellegrini hanno trovato giovamento. È riduttivo pensare solo al modulo, ogni partita bisogna essere pronti a cambiare a seconda di quel che succede».
SUGLI INFORTUNI – « Non mi piace parlare di quel che poteva essere o crearmi alibi. La Roma ha 44 punti, vuol dire che si merita questo. Gli infortuni fanno parte di un percorso, siamo quinti in campionato e ci giochiamo gli ottavi di Champions».
SU DZEKO – « Sono contento di lui, si è messo a disposizione della squadra e la sua condizione è cresciuta tanto dopo l’infortunio. Mi piace come gioca e sono contento di lui anche se non segna».
SULLA CHIAVE PER VINCERE UN DERBY – « Metteremo sicuramente in campo cuore e impegno, anche i tifosi sono carichi. L’esultanza di Dzeko a Frosinone ha riavvicinato anche la tifoseria, mi auguro sia una gran partita».