Diego Costa trattato come un giovane dell’Academy: è guerra col Chelsea

© foto www.imagephotoagency.it

Il rapporto tra Diego Costa e il Chelsea, day by day, continua a deteriorarsi, semmai fosse possibile. Dall’Inghilterra arriva l’ultimo curioso retroscena

Diego Costa e Antonio Conte non si sono mai amati, nonostante l’ex centravanti dell’Atletico Madrid abbia sempre garantito gol e grinta dalle parti di Stamford Bridge. La rottura era annunciata ed è arrivata quest’estate, quando il calciatore, per giorni e giorni, non è tornato a Londra, preferendo allenarsi in Brasile. Il blocco del mercato che ha colpito i colchoneros, inoltre, ha messo il freno ad un trasferimento praticamente annunciato e Diego, a malincuore, è rimasto in blues. Per la felicità dell’Atletico, così come di altri top club europei interessati alle sue prestazioni, Antonio Conte non lo ha inserito nella lista Champions. Al momento, però, non è chiaro se la linea scelta dalla società inglese sia quella di tenerlo lontano dai campi di gioco fino alla riapertura del calciomercato o meno. Dall’Inghilterra, intanto, arriva un curioso retroscena sulla convivenza forzata tra Costa e il Chelsea: stando al Sun, infatti, all’attaccante sarebbe stato proibito parcheggiare la sua auto nello spazio del centro sportivo di Cobham riservato ai calciatori della prima squadra. Gli addetti alla sicurezza della società avrebbero invitato Diego Costa a fare lo stesso, ma nello spazio riservato ai ragazzi del settore giovanile.