Juventus: difficile Emre Can (anche a zero), Keita l’obiettivo più vicino

emre can liverpool
© foto www.imagephotoagency.it

Emre Can si allontana dalla Juventus: poche le chance dei bianconeri di prendere il centrocampista anche a zero l’anno prossimo. L’unico obiettivo bianconero di calciomercato vivo resta Keita

Non è decisamente l’estate degli Emre. Dopo l’Inter, che avrebbe mollato Emre Mor del Borussia Dortmund, è la Juventus stavolta a mollare Emre Can, centrocampista del Liverpool da diverse settimane nel mirino. Sono a questo punto pochissime le chance bianconere di prendere il giocatore tedesco, che comunque rimarrà ancora per un po’ sotto l’occhio vigile (battute a parte) di Beppe Marotta. L’idea juventina di prendere subito Can è stata accantonata ormai da un po’: il Liverpool non molla il giocatore, per cui ha fissato una valutazione enorme nonostante il contratto in scadenza al termine della stagione (2018). Rimane soltanto l’eventualità di prendere il centrocampista, semmai, proprio da svincolato l’anno prossimo. Un’eventualità, è bene chiarirlo, che la Juve sta cercando con tutte le sue forze, ma che resta comunque sullo sfondo: lo stesso Liverpool in questi giorni sta forzando Emre Can verso il rinnovo a cifre importanti.

Dovesse saltare l’arrivo di Can, cosa già messa ampiamente in preventivo dalla Juve viste le difficoltà di una trattativa che non è mai decollata, resterebbero per i bianconeri altri obiettivi di calciomercato più o meno suggestivi: da Kevin Strootman (leggi anche: Juventus: per Strootman è dura, ma c’è una possibilità) a Blaise Matuidi, da Mateo Kovacic in poi. Il tempo comunque stringe e l’assalto juventino ad una pedina utile allo scacchiere di Massimiliano Allegri dovrà arrivare al massimo dopo la Supercoppa Italiana.

Calciomercato Juventus: per ora c’è solo Keita

A proposito di Supercoppa: domani i bianconeri sfideranno la Lazio in finale, poi si siederanno allo stesso tavolo dei biancocelesti per trattare finalmente l’acquisto di Keita Baldé. Al momento la situazione resta tesa: l’attaccante, che non ha rinnovato il proprio contratto in scadenza con la Lazio, potrebbe pure partire titolare contro la Juve, ma verrà ugualmente ceduto in tempi stretti. Il giocatore chiede ancora di finire in bianconero, ciò che manca è proprio l’offerta juventina. Claudio Lotito chiede ancora 30 milioni di euro (25 più bonus) senza contropartite tecniche, la Juventus è ferma a una ventina circa e dovrà limare le distanze se vuole chiudere l’affare entro fine mese. Keita infatti, al netto delle voci che riguardano i possibili rinforzi a centrocampo o in difesa, resta l’unico obiettivo davvero concreto della Juve in questo momento e prenderlo subito significherebbe lasciare aperta la porta ad altri eventuali acquisti nelle prossime due settimane.

La posizione di Keita e del suo agente Roberto Calenda è di assoluta attesa. Non c’è troppa fretta, nonostante le pressioni estere (ci sarebbe un’offerta già pronta del Monaco e, come vi abbiamo raccontato in esclusiva, un possibile inserimento del Borussia Dortmund. Leggi anche: Juventus, su Keita il Borussia Dortmund: il punto), ma c’è anche comunque la volontà di risolvere la questione, che si trascina ormai da mesi (se non da anni) almeno dopo Ferragosto.