Finale Europa League, Chelsea-Arsenal 4-1: pagelle e tabellino

© foto www.imagephotoagency.it

Finale Europa League, Chelsea-Arsenal: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La 48° finale di Coppa UEFA/Europa League è finita con un risultato talmente eclatante e roboante da far strabuzzare gli occhi anche ai non appassionati di calcio. Il Chelsea di Maurizio Sarri, dopo una prima frazione, a larghi tratti, pessima, riesce a realizzare, nel giro di 45’ quattro gol che mettono a sedere un Arsenal, comunque, molto intraprendente e positivo, almeno fino all’intervallo. I Blues conquistano, così, la loro seconda Europa League/Coppa UEFA, grazie a una straordinaria prestazione di Giroud e a una altrettanto meravigliosa doppietta di Hazard. Esce decisamente sconfitta e con le ossa rotte la squadra di Emery che non riesce a superare Trapattoni, nella speciale classifica di tecnici vincenti della Coppa internazionale “minore”.


Chelsea-Arsenal 4-1: tabellino

Marcatori: 4′ st, Giroud (C); 15′ st, Pedro (C); 20′ st rig., 27′ st Hazard (C); 24′ st, Iwobi (A)

CHELSEA (4-3-3): Kepa 6; Azpilicueta 6.5, Christensen 6.5, David Luiz 6.5, Emerson 7; Kovacic 6 (31′ st, Barkley ng), Jorginho 6, Kanté 6; Pedro 7 (26′ st, Willian 6.5), Giroud 7.5, E. Hazard 7 (44’ st, Zappacosta ng). Allenatore: Maurizio Sarri.

ARSENAL (3-4-1-2): Cech 5; Koscielny 5.5, Papastathopoulos 6, Monreal 5 (21′ st, Guendouzi 5); Maitland-Niles 5.5, Xhaka 5, Torreira 5 (21′ st, Iwobi 6.5), Kolasinac 5; Ozil 4.5 (32′ st, Willock 6); Aubameyang 6, Lacazette 5. Allenatore: Unai Emery.

Arbitro: Gianluca Rocchi di Firenze

Note: Ammonizioni: Pedro (C), Christensen (C)

MIGLIORE IN CAMPO ˗ CHELSEA:

Giroud 7.5: ha il merito di sbloccare la partita appena rientrati dall’intervallo, dopo essere stato uno dei pochi ad avvicinarsi alla sufficienza nella prima frazione, ma dimostra anche di rivelarsi determinante in appoggio, come nell’assist servito ad Hazard e nel rigore conquistato. Prestazione sontuosa

PEGGIORE IN CAMPO ˗ CHELSEA:

Kanté 6: da uno come lui ci si aspetterebbe di più e, infatti, nella prima frazione compie qualche errore di troppo. A sua grande discolpa, però, c’è da ammettere la condizione fisica precaria

MIGLIORE IN CAMPO ˗ ARSENAL:

Iwobi 6.5: dal suo ingresso in campo nel finale, il gioco offensivo dei Gunners cambia, diventando decisamente più temibile e pericoloso. Purtroppo è troppo tardi

PEGGIORE IN CAMPO ˗ ARSENAL:

Ozil 4.5: più occupato a preoccuparsi della marcatura su Jorginho, non si rende mai pericoloso e scompare completamente dalla partita


Chelsea-Arsenal: diretta live

SINTESI SECONDO TEMPO: Il Chelsea dà continuità alla buona impressione suscitata nel finale della prima frazione di gioco ed entra in campo decisamente più convinto e, non a caso, riesce a portarsi in vantaggio con un gran gol di testa firmato da Giroud. L’Arsenal reagisce con il piglio giusto, riversando nella metà campo avversaria con veemenza ma anche con organizzazione ma è ancora il Chelsea, con una azione straordinaria manovrata da Pedro, a raddoppiare. La pressione continua senza sosta, a sfruttare il momento favorevole e arriva addirittura il terzo gol, su calcio di rigore, conquistato da Giroud e trasformato da Hazard. La squadra di Emery crollata fisicamente e mentalmente, soprattutto nel reparto difensivo, prova una reazione d’orgoglio che arriva con il neo entrato Iwobi, autore di uno straordinario gol. A spegnere subito la fiamma della speranza, però, ci pensa ancora una volta una giocata sopraffina della coppia Giroud˗Hazard, con il quarto gol messo a segna dal belga. Nel finale, Iwobi e Willock provano ancora a rendersi pericolosi con qualche folata offensiva ma i giochi sono ormai fatti.

48’ ˗ Finisce qui la 48° edizione della Coppa UEFA/Europa League: è 4˗1 Chelsea

47’ ˗ Willock prova a piazzarla ma questa volta esagera e calcia altissimo

45’ ˗ Assegnati 3’ di recupero

45’ ˗ Calcio d’angolo per i Gunners

44’ ˗ Cambio Chelsea: esce Hazard, entra Zappacosta

43’ ˗ Hazard rimane a terra dopo un duro colpo subito da Willock

39’ ˗ Occasione Arsenal. Willock apre per Lacazette per poi richiedere e ottenere l’uno due: solo davanti a Kepa, l’attaccante classe ’99 spara alto sopra l’incrocio

38’ ˗ L’Arsenal va vicino al gol del raddoppio ma Rocchi aveva già fischiato il fuorigioco

36’ ˗ Occasione Chelsea. Azpilicueta penetra in area di rigore, seminando tutte le marcature dei Gunners, ma il suo tiro, non proprio centrato, termina a qualche centimetro dal palo

35’ ˗ Calcio d’angolo conquistato dal Chelsea

34’ ˗ Occasione Chelsea. Willian prova a partecipare alla goleada con un preciso tiro dal limite dell’area: Cech respinge in calcio d’angolo con un tuffo provvidenziale

32′ – Cambio Arsenal: esce Ozil, dentro Willock

31’ ˗ Cambio Chelsea: fuori Kovacic, dentro Barkley

30’ ˗ Occasione Chelsea. Fendente potente di Hazard dal limite dell’area ma Cech respinge a mano aperta

27’ ˗ GOL CHELSEA!!! Sugli sivluppi di una palla recuperata sulla destra, Hazard riparte e punta la difesa, servendo Giroud sull’esterno: di testa, il francese serve il belga, libero al centro dell’area, che infila senza problemi

26’ ˗ Cambio Chelsea: esce Pedro, entra Willian

24’ ˗ GOL ARSENAL!!! Da fuori area, con un preciso tiro di collo destro, Iwobi infila il pallone nell’angolino

23’ ˗ Intervento troppo irruento di Christensen su Iwobi: ammonizione per il danese e calcio di punizione

21’ ˗ Cambi Arsenal: dentro Guendouzi e Iwobi, fuori Monreal e Torreira

20’ ˗ GOL CHELSEA!!!! Hazard, con un tiro centrale, spiazza Cech e porta i suoi sul 3˗0

19’ ˗ Spinta da dietro da parte di Maitland-Niles su Giroud: RIGORE NETTO

15’ ˗ GOL CHELSEA!!! Nelle partite che contano, Pedro, servito ottimamente da Hazard, calcia quasi da fermo sul secondo palo e, con l’interno, batte Cech

14’ ˗ Occasione Arsenal. Azione decisamente confusa in area di rigore. Sovrapposizione interna di MaitlandNiles che, giunto sul fondo, mette al centro, trovando la deviazione di un difensore. Il pallone arriva al limite dell’area ma Torreira colpisce un avversario. Aubameyang prova la rovesciata ma Christensen lo anticipa

11’ ˗ Ammonizione per Pedro, per proteste

10’ ˗ Lacazette cerca spazio, a sportellate, all’interno dell’area di rigore, senza fortuna

9’ ˗ Nel tentativo di recuperare un complicato pallone nei pressi della bandierina, Giroud scivola sul sintetico toccandosi l’adduttore, salvo poi rialzarsi dopo qualche istante

6’ ˗ Sugli sviluppi della punizione battuta dall’Arsenal, in mischia viene fischiato un fallo in favore dei Blues, che possono ripartire

4’ ˗ GOL CHELSEA!!!! Cross ben dosato e piuttosto basso di Emerson verso il centro dell’area: con una torsione perfetta e coraggiosa, Giroud anticipa il suo marcatore e infila nell’angolino

3’ ˗ Occasione Chelsea. Hazard punta la difesa avversaria, andando a servire Giroud liberissimo sull’esterno dell’area di rigore: il suo tiro deviato finisce in corner

1’ ˗ Aubameyang mette al centro dell’area un pallone invitanti ma, complice una deviazione, lo stesso arriva innocuo tra le mani di Kepa

1′ – Le squadre sono rientrate in campo: a battere sarà il Chelsea. Nessun cambio da una parte e dall’altra

SINTESI PRIMO TEMPO: Inizio di partita piuttosto concentrato nella zona mediana del campo, con un possesso palla prolungato da una parte e dall’altra ma con un Arsenal, apparso fin da subito, più convinto. La linea di gioco delle due squadre appare piuttosto statica e poco fluida ma a provarci maggiormente è la squadra di Emery che si rende pericolosa in diverse occasioni. Il Chelsea, invece, non riesce a organizzarsi e l’unico a tentare di creare manovre un po’ più insistite è Pedro, uno dei pochi a salvarsi. La squadra di Emery intuisce come mettere in difficoltà la squadra di Sarri, con continui cambi gioco, e lo fa per gran parte della frazione, in particolare sfruttando le rapide incursioni sulle fasce a mettere apprensione a Kanté, in difficoltà a chiudere sull’esterno. Nonostante questo, il Chelsea si rivela in grado di compiere, soprattutto nella parte finale di frazione, qualche timore alla difesa avversaria, in particolare con due conclusioni di Emerson e una pericolosissima di Giroud. Nel complesso, è stato l’Arsenal a gestire la partita ma il Chelsea ha saputo rendersi molto pericoloso, soprattutto nel finale.

45’ ˗ Si conclude qui il primo tempo, senza recupero: è 0˗0

43’ ˗ Fuorigioco fischiato ai danni di Emerson

41’ ˗ Secondo calcio d’angolo consecutiva per il Chelsea

40’ ˗ Occasione Chelsea. Interscambio di posizione tra Jorginho e Hazard in posizione di trequartista, a servire Giroud al limite dell’area che, di prima intenzione, calcia con forza con il destro, trovando l’efficace respinta di Cech

38′ – Emerson minacciato di cartellino da parte di Rocchi ma viene graziato

37’ ˗ Tiro/cross di Kolasinac: Kepa non si fida e allontana con i pugni ma pericolosamente all’interno della sua area di rigore

34’ ˗ Occasione Chelsea. Emerson, dopo un rapido e veloce scambio con Hazard al limite dell’area, tenta la conclusione ravvicinata trovando la pronta opposizione di Cech

32’ ˗ Occasione Arsenal. Kolasinac tenta il tiro a sorpresa dal limite dell’area ma il suo tiro, deviato da Azpilicueta, finisce in corner

28’ ˗ Emerson tenta il tiro da posizione defilata: si oppone Papastathopoulos che mette in angolo

27’ ˗ Occasione Arsenal. Xhaka riceve sui 25 metri e lascia partire un destro che finisce a pochissimi centimetri oltre la traversa

26’ ˗ Occasione Arsenal. Doppio passo ubriacante di Aubameyang in area di rigore: il suo cross, però, viene allontanato provvidenzialmente di testa da Azpilicueta

26’ ˗ Occasione Chelsea. Su un ottimo spunto di Pedro a servire sulla fascia Kanté, il pallone arriva a Giroud al centro dell’area che, in maniera piuttosto goffa, cincischia con il pallone fino a portarselo oltre la linea di fondo

25’ ˗ Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Xhaka, Kepa conquista il pallone senza troppi problemi

22’ ˗ Scontro di gioco fortuito tra Azpilicueta, spinto nettamente da Lacazette, e Kepa in area di rigore: ottima comunque la copertura difensiva dello spagnolo

21’ ˗ Segnalato un fuorigioco ai danni di Kolasinac

20’ ˗ Calcio d’angolo per i Gunners

18’ ˗ Occasione Arsenal. Scatto di Lacazette oltre la linea difensiva ad anticipare l’uscita di Kepa: nell’azione, il francese colpisce il portiere con la testa, venendo a sua volta colpito con i guantoni: i Gunners protestano ma Rocchi, sostenuto anche dal VAR, non concede il penalty

16’ ˗ Occasione Arsenal. Un’incomprensione della difesa Blues mette Kolasinac nelle condizioni di battere a rete, seppur da posizione defilata, ma il buon recupero di Azpilicueta vanifica il tutto: solo calcio d’angolo

15’ ˗ Sugli sviluppi dello stesso, David Luiz spinge nettamente Torreira vanificando l’occasione

14’ ˗ Pestone su Giroud da parte di Papastathopoulos: interviene Rocchi, comandando il calcio di punizione non molto lontano dall’area di rigore

11’ ˗ Hazard cade al limite dell’area ma Rocchi non lo ritiene un fallo degno di un calcio di punizione

9’ ˗ Occasione Arsenal. Sugli sviluppi di un cross dalla destra partito dai piedi di MaitlandNiles, Kepa esce con i pugni respingendo pericolosamente all’interno della sua area di rigore: il pallone arriva sui piedi di Ozil, che ci prova con il destro senza riuscire a centrare lo specchio

6’ ˗ Pressione eccessiva di Torreira su Hazard: calcio di punizione per i Gunners

5’ ˗ Hazard non aggancia il passaggio centrale ma veloce di Christensen, favorendo la ripartenza dell’Arsenal

4’ ˗ Serie di errori in mezzo al campo da una parte e dall’altra, con un giro palla concentrato nella mediana del campo

1’ ˗ Sventagliata di David Luiz per Pedro, dopo un possesso palla abbastanza lungo dei Blues, conquistato senza problemi da Cech

1’ ˗ Rocchi fischia il calcio d’inizio: sono i Gunners a battere il primo pallone

Chelsea e Arsenal hanno fatto il loro ingresso in campo e sono pronte a dare inizio alla finale di Europa League 2019, dopo la tradizionale cerimonia d’apertura firmata da una rappresentativi di ballerini delle più importanti scuole di danza di Baku


Chelsea-Arsenal: formazioni ufficiali

CHELSEA (4-3-3): Kepa; Azpilicueta, Christensen, David Luiz, Emerson; Kovacic, Jorginho, Kanté; Pedro, Giroud, E. Hazard. Allenatore: Maurizio Sarri.

ARSENAL (3-4-1-2): Cech; Koscielny, Papastathopoulos, Monreal; Maitland-Niles, Xhaka, Torreira, Kolasinac; Ozil; Aubameyang, Lacazette. Allenatore: Unai Emery.


Chelsea-Arsenal: probabili formazioni e pre partita

Qui Chelsea. Reduce da un cammino senza sconfitte fatto di 11 vittorie e 3 pareggi, il Chelsea di Maurizio Sarri arriva a questa finale dopo aver dominato il Gruppo L composto da Paok, Bate Borisov e MOL Vidi; raggiunti i sedicesimi, i Blues hanno eliminato, in ordine, Malmoe, Dinamo Kiev e Slavia Praga, prima dell’Eintracht Francoforte ai rigori, dopo una semifinale al cardiopalma. A questa sfida, la squadra dell’ex tecnico di Empoli e Napoli arriva con una corposa lista di indisponibili, composta da Loftus˗Cheek, Hudson˗Odoi, Ampadu e Rudiger; ma a mettere ancora di più in apprensione, sono le condizioni di Kanté e Cahill, acciaccati. Con il suo 4˗3˗3, allora, Sarri dovrebbe confermare in porta Kepa con Azpilicueta e Marcos Alonso sulle fasce laterali e Christensen e David Luiz al centro. Le chiavi della regia saranno assegnate a Jorginho con Kovacic da una parte e Barkley dall’altra, mentre in attacco a Giroud, supportato da Pedro a destra ed Eden Hazard a sinistra.

Qui Arsenal. Come da tradizione, Emery è riuscito, ancora una volta, a conquistare la finale di una Coppa che per lui è diventata quasi “di proprietà”, dopo le tre vinte con il Siviglia. I londinesi sono riusciti a raggiungere la finale continentale sbaragliando il Girone composto da Qarabag, Sporting Lisbona e Vorskla, i Gunners hanno eliminato, in ordine, BATE Borisov, Rennes, Napoli e Valencia in semifinale. Per la prestigiosa occasione, però, neanche il tecnico spagnolo se la passa benissimo, in materia di infortuni, dal momento che non potrà contare su Suarez, Bellerin, Holding e Mickhitaryan, con Welbeck in forte dubbio. Con il suo abituale marchio di fabbrica del 3˗4˗1˗2, allora, dovrebbero scendere in campo Cech in porta, con Koscielny, Papastathopoulos e Mustafi in difesa. A centrocampo ci sarà spazio alla saracinesca rappresentata dai soliti Xhaka e Torreira con Maitland-Niles e Kolasinac a percorrere le fasce laterali. In attacco ci sarà il tandem ultra offensivo formato da Lacazette e Aubameyang con Ozil sula trequarti.

CHELSEA (4-3-3): Kepa; Azpilicueta, Christensen, David Luiz, Alonso; Kovacic, Jorginho, Barkley; Pedro, Giroud, E. Hazard. Allenatore: Maurizio Sarri.

ARSENAL (3-4-1-2): Cech; Koscielny, Papastathopoulos, Mustafi; Maitland-Niles, Xhaka, Torreira, Kolasinac; Ozil; Aubameyang, Lacazette. Allenatore: Unai Emery.


Chelsea-Arsenal: precedenti

Quella che andrà in scena a Baku tra Chelsea e Arsenal sarà una sfida inedita, dal momento che tra le 197 occasioni di confronto precedenti, non si è mai verificato un derby in una finale europea. L’unico precedente tra le due squadre londinesi, lontano dalle competizioni nazionali, è stato nel 2004, in occasione dei Quarti di finale di Champions League: nel doppio confronto, dopo l’1˗1 dello Stamford Bridge, Lampard e Bridge regalarono ai Blues la semifinale con una vittoria per 2˗1 all’ormai estinto Highbury. In questa stagione, invece, le due squadre si sono affrontate soltanto in Premier League: nella prima, giocata ad agosto, la squadra di Sarri è riuscita a prevalere per 3˗2, mentre al ritorno, all’Emirates Stadium, è stato l’Arsenal a conquistare i tre punti, con un netto 2˗0. Il bilancio totale delle sfide tra le due pende leggermente a favore dei Gunners attualmente allenati da Emery, che conducono con 77 vittorie contro le 63 dei Blues e i 57 pareggi. Nel corso della sua storia internazionale, l’Arsenal non è mai riuscito a sconfiggere una squadra connazionale, mentre il Chelsea è riuscito a prevalere in ben sei occasioni.


Chelsea-Arsenal: arbitro

Sarà l’italiano Gianluca Rocchi l’arbitro scelto dal Comitato Arbitrale UEFA per dirigere la finale di UEFA Europa League tra Chelsea e Arsenal, in programma questa sera a Baku. Per il direttore di gara, nato a Firenze il 25 agosto 1973 e agente di commercio di professione, sarà la 30° direzione in stagione, tra Champions League, Europa League, Serie A, Coppa del Mondo per Club, Nations League e Coppa Italia. Per Rocchi, questa sarà la prima finale di Europa Legague da direttore di gara, dal momento che era già stato quarto uomo nel 2010 per Atletico MadridFulham e nel 2017 per AjaxManchester United. Sempre nel 2017, inoltre, era stato l’arbitro della Supercoppa Europea fra United e Real Madrid. Per la prestigiosa occasione odierna, il toscano sarà coadiuvato dagli assistenti Filippo Meli e Lorenzo Manganelli, mentre Daniele Orsato sarà il quarto uomo; alla postazione VAR saranno impiegati Massimiliano Irrati, Marco Guida e i polacchi Szymon Marciniak e Pawel Sokolnicki.


Chelsea-Arsenal Streaming: dove vederla

ChelseaArsenal  sarà trasmessa a partire dalle ore 21 in diretta tv satellitare sulle frequenze di Sky Sport Uno (canale 201 dello Sky Box in HD) e Sky Sport (canale 252 satellitare in HD), e in chiaro su TV8, oltre che in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOSAndroid e Windows Mobile tramite app Sky Go o, per gli abbonati, su NOW TV. Ecco una lista dei siti per vedere le partite in diretta: Stream HD Calcio.