Fiorentina, Paulo Sousa: «Serviva più cattiveria» | RAI

© foto www.imagephotoagency.it

Continua: «Non ci nascondiamo, vogliamo competere»

Stop esterno per la Fiorentina. I gigliati sono stati sconfitti 2-0 a San Siro dal Milan dell’ex Sinisa Mihajlovic nel match valido per la 20^ giornata di Serie A, amaro il commento del tecnico Paulo Sousa ai microfoni di Rai Sport:  «Dovevamo essere più incisivi, verticali e cattivi. Il Milan ci ha chiuso bene, aspettando un nostro errore, provocando anche il nostro errore. Rosa corta o problema mentale-fisico? E’ un momento che stiamo attraversando, può capitare di avere calciatori infortunati o indisponibili per squalifica: sappiamo dall’inizio ciò che noi siamo, non ci siamo mai nascosti dicendo che vogliamo competere».

CONTINUA PAULO SOUSA«Cambiare schema? Ho iniziato questo percorso non da molto tempo: non sono un allenatore che crede che cambiare le posizioni sia sufficiente. Credo nel lavoro. Possiamo lavorare su variazioni di modulo e dinamiche, serve solo tempo per lavorarci. Il Milan ci ha creato difficoltà, abbiamo avuto diverse situazioni dove abbiamo preso decisione giuste ma in altre situazioni non è stato così, questo ci ha penalizzati».