Genoa – Roma (0-1): pagelle e tabellino

Genoa – Roma (0-1): pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Genoa – Roma, Serie A 2016/2017, 19a giornata: formazioni ufficiali, pagelle, risultato, tabellino e sintesi, probabili formazioni ed info streaming gratis

Genoa – Roma 0-1: tabellino

MARCATORI: Izzo (G) aut. 36’
AMMONITI: Cofie (G), Rudiger (R), De Rossi (R), Strootman (R), Ocampos (G), Fazio (R)
ESPULSI:
NOTE:
ARBITRO: Nicola Rizzoli (sezione di Bologna)

Genoa – Roma: pagelle e sintesi

GENOA (3-4-2-1): Perin 6.5 (al 9’ Lamanna 6); Izzo 5, Burdisso 5.5, Munoz 6; Lazovic 6 (al 77’ Pinilla s.v.), Cofie 5, Rigoni 5.5, Laxalt 5.5; Ninkovic 5 (al 62’ Edenilson 5.5), Ocampos 6; Simeone 5. A disposizione: Zima, Gentiletti, Beghetto, Biraschi, Brivio, Fiamozzi, Morosini, Pandev. Allenatore: Ivan Juric

ROMA (3-4-1-2): Szczesny 7; Rudiger 6, Fazio 6.5, Jesus 6.5; Peres 6.5 (all’85’ Manolas s.v.), Strootman 6.5, De Rossi 6.5, Emerson 6; Nainggolan 7 (all’88’ Paredes s.v.); Perotti 6 (al 78’ El Shaarawy s.v.), Dzeko 7. A disposizione: Alisson, Rui, Seck, Gerson, Tumminello, Totti, Soleri. Allenatore: Luciano Spalletti

GENOA – IL MIGLIORE

Perin 6.5: Gioca appena nove minuti, quanto gli basta per firmare la parata della partita: un intervento prodigioso fatto di coordinazione e reattività su Dzeko, che aveva calciato a botta sicura da neanche due metri. Poi l’ennesimo infortunio a condizionarne rendimento e percezione complessiva. Gara specchio dei suoi pregi e difetti: fenomeno tra i pali, ma spesso ai box per problemi fisici che ne potrebbero minare l’approdo in una grande.

GENOA – IL PEGGIORE

Izzo 5: Nonostante gli attacchi della Roma, il suo Genoa stava reggendo senza troppi patemi d’animo: la sua autorete rovina i piani di Juric, assai goffo e poco reattivo nell’occasione, con una deviazione evitabile che trafigge l’incolpevole Lamanna. Non era pressato, doveva fare meglio. Contro avversari di determinato spessore è impensabile regalare alcunché.

ROMA – IL MIGLIORE

Dzeko 7: Gioca un primo tempo di grande sostanza: pronti via ed il miracolo di Perin gli nega la gioia della rete del vantaggio. Non si dispera e si mette al servizio della squadra: agisce da sponda in tante situazioni di gioco, poi da assist-man quando manda Nainggolan a tu per tu con il subentrato Lamanna. Immutata la musica nella ripresa: sponde di altissima qualità, il palo gli dice ancora no quando aveva rubato il tempo alla difesa avversaria sul gran servizio di Nainggolan.

Nainggolan 7: Secondo tempo devastante del centrocampista belga: leader assoluto, sradica palloni dai piedi degli avversari e li deposita sui piedi dei suoi attaccanti con break continui e sortite solitarie, gli avversari non possono che guardarlo. Può salire ulteriormente di livello e trascinare la Roma in una seconda fetta di stagione assai intrigante.

ROMA – IL PEGGIORE

Nessun calciatore della Roma va quest’oggi al di sotto della sufficienza

GenoaRoma 0-1, decide l’autorete di Izzo in una vittoria complessivamente meritata dagli uomini di Spalletti: tre punti pesantissimi che mettono pressione alla Juventus e ricacciano indietro le mire del Napoli di Sarri. Rossoblu fermi al palo.

PRIMO TEMPO – Neanche un minuto di gioco e Genoa vicino al gol: fa tutto Laxalt dalla sinistra, si accende e spara di destro, decisivo l’intervento in estensione da parte di Szczesny. Già al 3’ minuto arriva la perentoria risposta della Roma: azione tutta in rapidità finalizzata dall’asse Strootman-Dzeko, vero e proprio miracolo di Perin che si supera nell’istinto e dice no al centravanti bosniaco. Infortunio nell’occasione per l’estremo difensore rossoblu. Ritmi di gara alti, dovuti al pressing che entrambe le squadre perseguono: al 15’ seconda grande chance per la Roma, Dzeko veste i panni dell’assist-man per Nainggolan, il belga spreca a tu per tu con Lamanna. Bella girata di Dzeko al 22’: movimento da scuola calcio, la battuta è potente ma centrale e non crea ansie al ben appostato Lamanna. Subito dall’altra parte: Ocampos è ispirato e calcia dal limite dell’area, attento Szczesny. Al 30’ cross di Peres per Perotti, l’argentino si avvita e colpisce di testa, blocca il portiere doriano. Al 36’ minuto arriva il vantaggio della Roma: tiro-cross di Bruno Peres senza troppa ambizione, la deviazione di Izzo è sciagurata e batte imparabilmente l’incolpevole Lamanna. Intervento super di Szczesny – con aiuto del palo – al 39’ su una situazione confusa in piena area giallorossa, scaturita da una punizione di Laxalt. Si va all’intervallo sul risultato di 0-1.

SECONDO TEMPO – Si riparte dall’unica sostituzione forzatamente adottata da Juric in avvio di gara: Lamanna per l’infortunato Perin. Subito una sortita centrale di Nainggolan: decisiva la deviazione di Burdisso in corner. Roma all’attacco e determinata a chiudere la contesa sin dalle prime battute della ripresa: al 10’ minuto però si espone ad un’iniziativa del Genoa con Lazovic che calcia di precisione, palla che esce di poco a lato. Al 12’ ancora impeccabile Dzeko nel ruolo di riferimento per Peres, tiro-cross del brasiliano che non diventa né tiro né cross e termina alto sulla traversa rossoblu. Al 13’ palo di Dzeko: ruba il tempo alla difesa avversaria sul cross di Nainggolan, è solo il legno a salvare il Genoa. Altra chance per il bosniaco al 18’: riceve da Perotti e stoppa a seguire, il diagonale è impattato da Munoz. Primo grande errore di Dzeko al 25’ della ripresa: break pazzesco di Strootman che fa quaranta metri palla al piede e scarica sul mancino dello slavo, palla alle stelle. Il Genoa ci prova senza troppa convinzione: al 31’ discreta girata di testa da parte di Simeone, Szczesny controlla la traiettoria. Alta la punizione del subentrato nuovo acquisto genoano Pinilla, al 44’ ci prova De Rossi dalla lunga distanza, la Roma gestisce nel finale con buona personalità ed è salvata da Szczesny che vola all’incrocio sulla botta di Ocampos: risultato finale 0-1.

ROMA CON MERITO – Gara assai dinamica sin dalle primissime battute, grazie al pressing che Genoa e Roma hanno effettuato senza soluzione di sosta: ne viene fuori una contesa aperta, con occasioni da una parte e dall’altra. Con lo scorrere dei minuti è la Roma a lasciarsi preferire per sviluppo e qualità, il vantaggio arriva però nel più fortuito dei modi con una sciagurata autorete di Izzo. Avvio di ripresa di personalità da parte di una Roma diversa rispetto ai suoi standard: determinata a chiudere la gara, il palo di Dzeko a dire no. Gestione di buona personalità, vittoria giallorossa pesante quanto meritata. Il Genoa nel complesso ha fatto davvero poco.

Genoa – Roma: formazioni ufficiali

Una novità nelle scelte di Spalletti: Manolas non recupera al 100%, fiducia a Jesus con Fazio che sarà il centrale della difesa a tre proposta dal tecnico giallorosso. Conferme in casa Genoa: Lazovic e Laxalt a presidio delle corsie, c’è Ninkovic.

GENOA (3-4-2-1): Perin; Izzo, Burdisso, Munoz; Lazovic, Cofie, Rigoni, Laxalt; Ninkovic, Ocampos; Simeone. A disposizione: Lamanna, Zima, Gentiletti, Beghetto, Biraschi, Edenilson, Brivio, Fiamozzi, Morosini, Pandev, Pinilla. Allenatore: Ivan Juric

ROMA (3-4-1-2): Szczesny; Rudiger, Fazio, Jesus; Peres, Strootman, De Rossi, Emerson; Nainggolan; Perotti, Dzeko. A disposizione: Alisson, Manolas, Rui, Paredes, Seck, Gerson, Tumminello, El Shaarawy, Totti, Soleri. Allenatore: Luciano Spalletti

Genoa – Roma: probabili formazioni e pre-partita

GENOA, LAZOVIC: “Il Marassi è casa nostra, è normale per noi giocare meglio qui: abbiamo sempre fatto grandi partite e vinto, vogliamo ripeterci oggi contro la Roma”.

ROMA, BRUNO PERES: “La vittoria del Napoli mette pressione, ora tocca fare lo stesso per noi con la Juventus: dobbiamo migliorare in trasferta ed iniziare a vincere la partite come facciamo all’Olimpico”.

Gara molto importante per le ambizioni delle due squadre: il Genoa deve fortificare una classifica che non ha pienamente aderito alle aspettative, peraltro immediatamente chiamata a rispondere alle due cessioni pesanti – direzione Juventus e Napoli – di Rincon e Pavoletti. La Roma deve fare risultato se vuole tenere a distanza la squadra di Sarri nella rincorsa al secondo posto, partenopei che hanno superato all’ultimo battito una buona Sampdoria nell’anticipo serale dell’attuale turno di campionato. Tra i padroni di casa probabile l’impiego di Ninkovic con Ocampos alle spalle dell’unico riferimento offensivo Simeone, Spalletti si interroga come al solito sul modulo.

GENOA (3-4-2-1): Perin; Izzo, Burdisso, Munoz; Lazovic, Cofie, Rigoni, Laxalt; Ninkovic, Ocampos; Simeone. A disposizione: Lamanna, Zima, Gentiletti, Beghetto, Biraschi, Edenilson, Brivio, Fiamozzi, Morosini, Pandev, Pinilla. Allenatore: Ivan Juric
ROMA (3-4-1-2): Szczesny; Rudiger, Manolas, Fazio; Peres, Strootman, De Rossi, Emerson; Nainggolan; Perotti, Dzeko. A disposizione: Alisson, Jesus, Rui, Paredes, Seck, Gerson, Tumminello, El Shaarawy, Totti, Soleri. Allenatore: Luciano Spalletti

Genoa – Roma Streaming: dove vederla in tv

La partita sarà trasmessa a partire dalle ore 15 in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Sport o in digitale terrestre su quelle di Mediaset Premium, oltre che in streaming su app iOS, Android e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Sky Go e Premium Play.