Gravina dice no alla Cina: «Il campionato italiano si gioca in Italia»

Gravina dice no alla Cina: «Il campionato italiano si gioca in Italia»
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente della Figc svela i dettagli dell’accordo con la Cina: «Vogliamo un progetto ampio, che riguarda la competizione e la preparazione»

Gabriele Gravina ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di RaiSport in merito alla possibilità di disputare gare di Serie A in estremo oriente. Il presidente della Figc ha confermato l’interesse nel trovare un accordo con la Cina, ma questo si limiterà ad amichevoli, alla preparazione estiva e ad eventi come la Supercoppa Italiana: «Il nostro campionato si chiama italiano, per questo si gioca in Italia».

Il presidente della Figc Gravina specifica i dettagli: «L’accordo con la Cina prevede un progetto ampio, che riguarda la competizione e la preparazione. Noi vogliamo andare in Cina e loro vogliono venire da noi in Italia».