Hamsik, il capitano del Napoli a caccia di record

Hamsik, il capitano del Napoli a caccia di record
© foto www.imagephotoagency.it

Marek Hamsik si è sbloccato contro il Torino e ora non vuole fermarsi più: due i record ai quali lo slovacco dà la caccia

Le festività porteranno non solo tanti doni, ma pure qualche record. Forse Marek Hamsik ci spera: come ricorda “Il Corriere dello Sport”, l’essersi sbloccato con il gol al Torino può aiutare lo slovacco a proseguire con più brillantezza il resto della stagione. E già oggi contro la Sampdoria si va a caccia del record principale: dopo aver affiancato Maradona nella graduatoria dei gol segnati con il Napoli, il sogno è superarlo.

RECORD SOTTO PORTA – Non dimenticandosi che il capitano del Napoli è ormai vicino ai 100 gol in A, resta il fatto che con una rete oggi pomeriggio sarebbe record in solitaria. Si è arrivati a quota 115, ma con un altra marcatura Maradona sarebbe alle spalle: un onore enorme per chi è arrivato nel 2007 e ha deciso di sposare la causa partenopea in tutto e per tutto. Per altro, la Sampdoria porta bene a Marek Hamsik: è stata la prima avversaria a subire un gol in A dallo slovacco una volta arrivato a Napoli. Sono già sei le marcature contro i blucerchiati nei 16 precedenti.

SEMPRE PRESENTE – Ma c’è anche un’altra corsa contro il tempo, perché Hamsik è vicino a collezionare 1000 giorni consecutivi in campo con il Napoli in campionato. In campo sempre, fin dal 12 aprile 2015, quando subentrò nella gara casalinga contro la Fiorentina: da lì Hamsik non ha più saltato una partita di Serie A. Se oggi dovesse partire dal 1′, saranno 102 gare consecutive e 986 giorni in campo. L’obiettivo è giocare anche contro Crotone e Hellas per tagliare il traguardo.