Honda – Milan: eclissi in panchina, in futuro la MLS?

honda milan
© foto www.imagephotoagency.it

Honda: panchina con il Milan nonostante il curriculum Mondiale e Champions, 4-3-3 e boom di Suso tra i motivi principali. In futuro la Mls?

L’eclissi di Keisuke Honda con la maglia del Milan è evidenziata dal fatto che nelle ultime settimane è l’unico dei 22 giocatori di movimento della rosa rossonera a non aver trovato spazio. Tutto ciò da quali motivi dipende? Eppure, sulla carta, nessuno nella rosa del Milan può vantare l’esperienza europea/internazionale del centrocampista 30enne giapponese, unico tra i rossoneri ad aver deciso con un gol una sfida di Champions ad eliminazione diretta e segnato un gol in un Mondiale. In Giappone si domandano il perché del fatto che Honda, eroe nazionale in patria, venga considerato l’ultima ruota del carro in quel di Milanello, che nelle ultime settimane ha visto ruotare tutti o quasi tutti i 22 giocatori di movimento. Tutti tranne uno, appunto, HondaTra i motivi della sua scomparsa in campo, secondo l’analisi della Gazzetta dello Sport, innanzitutto il boom parallelo del 4-3-3 e di Suso, ossia dalla conferma del tridente offensivo schierato con una punta centrale e due attaccanti esterni (escludendo dunque la presenza del trequartista, primo ruolo di Honda) e dalle ottime prestazioni dello spagnolo ex Liverpool da attaccante destro, rubando il posto proprio al giapponese. Vie di fuga? La Major League Soccer statunitense sembra ormai essere la sua designazione preferita per il futuro.