Infortunio Ronaldo, verso il forfait per la gara d’andata con l’Ajax

Infortunio Ronaldo, verso il forfait per la gara d’andata con l’Ajax
© foto www.imagephotoagency.it

Infortunio Ronaldo, verso il forfait per la gara d’andata dei quarti di finale di Champions League contro l’Ajax

A tre giorni dalla lesione ai flessori della coscia destra, emersa alla mezz’ora della sfida tra Portogallo e Serbia lunedì sera, Cristiano Ronaldo ieri ha varcato i confini della Continassa. Dopo gli esami strumentali sostenuti in Portogallo, dopo la giornata trascorsa a Barcellona. Pe il numero 7 della Juventus una visita di controllo anche da parte dello staff medico bianconero, che ha potuto così farsi un’idea più precisa dell’entità del problema e dei tempi di recupero.

Confermando di fatto quanto emerso a Lisbona dopo la partita con la Nazionale, ma soprattutto l’incredibilmente precisa auto-diagnosi del fuoriclasse di Funchal davanti ai microfoni subito dopo l’infortunio: «Conosco bene il mio corpo, entro due di settimane al massimo sarò al meglio». Proprio così. Non fosse che i fatidici quindici giorni cadono esattamente a ridosso della gara d’andata dei quarti di finale di Champions League contro l’Ajax.

Per questo motivo dallo staff medico bianconero trapela ottimismo, ma in vista di un impiego di Cristiano Ronaldo per il match di ritorno all’Allianz Stadium. Mentre è la cautela a prevalere in vista dei primi 90′ contro i lancieri, che a questo punto potrebbero andare in scena senza il penta Pallone d’Oro. Sempre che l’attaccante lusitano riesca a contenere quella smania che gli impone di voler scendere in campo in ogni partita di campionato, figurarsi sul palcoscenico europeo. L’attenzione e la cura maniacale nei confronti del suo corpo depone d’altronde in suo favore, come confermano i tempi di recupero accorciati di diversi precedenti in infermeria.

La certezza, insomma, è che CR7 sarà costretto a saltare i prossimi impegni con Empoli e Cagliari, ma di fatto anche quello contro il Milan di sabato prossimo. Poi saranno gli esami strumentali, alla vigilia della sfida dell’Amsterdam Arena, a stabilire il verdetto sul suo impiego con l’Ajax. Che però, a sensazione, dovrebbe slittare di una settimana verso la gara di Torino.

@DanieleGalosso