Inter, Candreva ai margini: il Monaco resta un’alternativa dell’ultimo minuto

candreva inter
© foto www.imagephotoagency.it

Antonio Candreva avrà davanti a sé Keita e Karamoh. L’approdo a Monaco gli garantirebbe la titolarità e la Champions

Le voci erano ormai nell’aria e il vice presidente del Monaco Vadim Vasilyev l’ha confermato: Keita Baldé sarà nerazzurro. La trattativa con la squadra di Jardim è ormai ai dettagli, con il senegalese che si trasferirà all’Inter in prestito oneroso (5-6 milioni) con diritto di riscatto (fissato a 30). Con l’arrivo dell’esterno ex Lazio un altro esterno ex Lazio potrebbe partire: Antonio Candreva. La deludente stagione passata, chiusa con zero reti all’attivo, l’ha reso indigesto a gran parte della tifoseria. Inoltre mentre lui fatica in fase offensiva, il nuovo avanza. Yann Karamoh ha mostrato lampi di classe e velocità, caratteristiche che ben si sposano con le idee di Spalletti.

Candreva avrà quindi due strade davanti a sé: rimanere all’Inter da comprimario, con il rischio di non essere inserito in lista Champions o trasferirsi all’estero. Dove? Proprio nel Principato. Nonostante sia saltato lo scambio con Keita, Jardim apprezza l’esterno classe ’87 ed è disposto ad aspettarlo fino al 31 agosto. La chiusura del mercato in Ligue 1 sarà infatti a fine mese e i monegaschi sono ancora alla ricerca di un sostituto del senegalese. Candreva nicchia sul trasferimento, stupito dal grande mercato interista e desideroso di mettersi alla prova. Ma una cessione a titolo definitivo per un ultimo grande contratto potrebbe essere la soluzione ideale per giocare la Champions e essere ancora titolare.