Inter, Moratti: «Triplete Juve? Non lo temo, i record sono fatti per essere battuti»

moratti inter
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex presidente dell’Inter Massimo Moratti ha parlato anche di Piatek: «Un colpo vero e proprio, più sorprendente di Milito e Icardi»

Dopo le parole di questo pomeriggio, Massimo Moratti ha rilasciato altre dichiarazioni a margine del Festival dello Sport di Trento. L’Inter del Triplete ha riscosso un enorme successo e proprio in riferimento a quella formidabile squadra, viene chiesto all’ex presidente dell’Inter un commento sulla Juventus. «Se temo che la Juventus possa eguagliarci? Perché temo? Un record è fatto per essere battuto o eguagliato. È una cosa che può succedere, per ora non è successa. In questo momento sono inarrivabili o almeno in campionato penso lo siano. Per ora è assolutamente difficile essere al livello dei bianconeri per quello che stiamo vedendo».

Moratti chiosa con un commento su due attaccanti che lo stanno impressionando, Piatek e Lautaro Martinez. Con una dichiarazione finale su Marotta all’Inter: «Piatek un colpo alla Moratti come Icardi e Milito? Questo è ancora più sconosciuto! È stato un colpo sul serio, ha un senso del gol fantastico: è la vera sorpresa di questo campionato. Lautaro? Mi aspetto di vederlo giocare di più, è un giocatore che mi incuriosisce moltissimo. Su Marotta non c’entro nulla, è una decisione che possono prendere gli attuali dirigenti dell’Inter quindi dipende dagli equilibri in dirigenza. È certamente una persona di grande qualità, quindi male non fa».