Inter shock. De Boer: ecco come riprendersi

Inter shock. De Boer: ecco come riprendersi
© foto www.imagephotoagency.it

La prima di Serie A di de Boer con l’Inter è stata una sconfitta terribile a Verona col Chievo. L’Inter e de Boer devono ripartire: mercato, tattica, condizione fisica e totem le certezze da cui ripartire

Frank de Boer ha toppato la prima con l’Inter, l’esordio in Serie A col Chievo Verona è stato un mezzo fallimento e adesso il tecnico olandese e l’Inter hanno quattro punti da cui ripartire. Il primo è la condizione fisica e mentale, perché troppi passi falsi (incluse le amichevoli con goleada) influiscono negativamente sull’Inter. Legato a questo c’è l’aspetto tattico: mai più difesa a tre, a Verona de Boer ha azzardato e ha pagato le conseguenze, ergo d’ora in poi 4-2-3-1 o 4-3-3.

INTER, DEVI RINASCERE: ECCO COME – Il terzo dei quattro punti riportato da La Gazzetta dello Sport riguarda i cosiddetti totem, i punti fermi su cui de Boer deve per forza puntare. Non è piaciuto quel Perisic in panchina, anche perché senza di lui Banega fatica; il tecnico, insomma, deve individuare quei giocatori insostituibili a cui dare fiducia. Infine c’è il calciomercato, perché la rinascita passa anche da quello: servono un difensore centrale e un centrocampista, mancano pochi giorni al gong e l’Inter deve sbrigarsi. Non sono ammessi altri passi falsi nella prossima sfida al Palermo.