Italia-Svezia 0-0: pagelle e tabellino

Italia-Svezia 0-0: pagelle e tabellino
© foto www.imagephotoagency.it

Italia-Svezia, ritorno play-off Mondiali Russia 2018: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

ITALIA-SVEZIA: CLICCA QUI PER AGGIORNARE

L’Italia, nonostante una prima frazione di gioco che faceva ben sperare, non va oltre lo 0-0 contro una Svezia in versione “catenaccio all’italiana”. Tanti gli episodi dubbi nelle due aree, così come i rimpianti per le due grandi occasioni divorate da Immobile nel primo tempo e l’approssimazione in fase di conclusione che ha caratterizzato il secondo.

Italia-Svezia 0-0: pagelle e tabellino

MARCATORI:

ITALIA (3-5-2): Buffon sv; Barzagli 5, Bonucci 6.5, Chiellini 6.5; Candreva 5.5 (30′ st Bernardeschi sv), Florenzi 5.5, Jorginho 6.5, Parolo 5, Darmian 5.5 (17′ st El Shaarawy 5.5); Immobile 5, Gabbiadini 6 (17′ st Belotti 5.5). CT: Ventura.

SVEZIA (4-4-2): Olsen 6; Lustig 5.5, Lindelof 6, Granqvist 6.5, Augustinsson 5.5; Claesson 5.5 (25′ st Rohden 5.5), Larsson 6, Johansson sv (18′ pt Svensson 5), Forsberg 5.5; Toivonen 5.5 (8′ st Thelin 5.5), Berg 5.5. CT: Andersson.

ARBITRO: Lahoz (Spagna) 5.

NOTE: ammoniti Chiellini, Johansson, Barzagli, Forsberg, Lustig, Thelin, Bernardeschi e Olsen.

ITALIA-IL MIGLIORE

JORGINHO 6.5: il regista italo brasiliano viene finalmente preso in considerazione da Ventura e non delude. Si muove bene senza palla, si prende le responsabilità in costruzione e lancia bene in profondità, oltre a schermare a dovere. Faro.

ITALIA-IL PEGGIORE

IMMOBILE 5: si danna l’anima quando si tratta di andare a lavorare fuori dall’area, ma si divora due occasioni che potevano raccontare un risultato diverso. Spento.

SVEZIA-IL MIGLIORE

GRANQVIST 6.5: prestazione ottima del Capitano della Svezia, attento nelle letture e nei due anticipi decisivi su Immobile e Parolo. Muro.

SVEZIA-IL PEGGIORE

SVENSSON 5: entra al posto dell’infortunato Johansson, ma mentalmente non c’è. Basta guardare il mancato rinvio in area che porta alla grande occasione sprecata da Candreva nel primo tempo. Assente.

Italia-Svezia: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Secondi 45 minuti sulla falsariga dei primi, ma senza riuscire a cambiare il parziale sul tabellino. Ventura manda in campo El Shaarawy, Belotti e Bernardeschi ma i tre non riescono ad incidere.

Triplice fischio arbitrale, sarà la Svezia ad andare al Mondiale.

49′ L’Italia attacca a destra con Florenzi ma Granqvist è ancora una volta bravo a leggere la traiettoria e allontanare la minaccia.

48′ E’ Jorginho, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, a battere a rete, senza però trovare i pali di Olsen. Il portiere svedese viene ammonito per aver ripetutamente perso tempo.

46′ Fallo di Bernardeschi che entra in ritardo su Larsson e viene ammonito dal direttore di gara.

42′ Florenzi crossa per Parolo, ma la mezz’ala colpisce malamente la sfera di testa.

41′ Miracoloso Olsen sul tentativo a rete di El Shaarawy.

40′ Belotti tenta l’assolo e va al tiro di sinistro ma il risultato resta bloccato sullo 0-0.

36′ Palla scodellata in area, Parolo va di testa ma Olsen devia.

34′ Contropiede svedese con Forsberg che tocca morbido per Berg, sponda per Thelin ma Bonucci lo anticipa e allontana il pericolo.

33′ Belotti toccato in area da Granqvist, Lahoz fa segno di “no” e lascia giocare.

31′ Chiellini va sulla sinistra, palla al centro per Florenzi, ma il calciatore della Roma calcia alto.

30′ A sorpresa, il terzo cambio dell’Italia non è Insigne ma Bernardeschi al posto di Candreva.

27′ Numero di Candreva che va via al diretto marcatore, buon cross in area ma la difesa della Svezia rinvia.

25′ Andersson si gioca l’ultimo cambio: Rohden prende il posto di Claesson.

24′ Buona transizione svedese: palla a Forsberg che calcia dal limite ma viene murato dalla difesa azzurra.

23′ Gli svedesi adesso picchiano forte: Thelin allarga il braccio, colpendo Bonucci in pieno viso e finendo sul taccuino di Lahoz.

20′ Florenzi crossa di esterno destro, Lustig interviene di testa e, per poco, non firma l’autogol.

19′ Brutto intervento di Lustig su El Shaarawy: ammonito anche il terzino destro.

18′ Palla forte e tesa in area, Immobile ci arriva e calcia di sinistro ma senza trovare i pali di Olsen.

17′ Doppio cambio per l’Italia: Belotti ed El Shaarawy prendono il posto di Gabbiadini e Darmian.

15′ Buon lavoro di Candreva che, da destra, attacca la zona centrale e calcia, ma è solo calcio d’angolo.

14′ Berg serve bene Thelin, il neo entrato va verso la porta ma il suo calcio in porta non preoccupa affatto Buffon.

12′ Immobile accelera e scarica per Chiellini: il tiro, smorzato da Claesson, finisce tra le mani di Olsen.

8′ Seconda sostituzione per la Svezia: Thelin al posto di Toivonen.

7′ Darmian va al cross arretrato, Florenzi si coordina e calcia in sforbiciata. La palla sibila il secondo palo ma finisce fuori.

5′ Bonucci allarga per Darmian che tocca all’accorrente Chiellini, il cross del difensore è troppo su Olsen che blocca in presa alta.

4′ Chiellini trova Gabbiadini tra le linee, l’attaccante del Sothampton porta palla ma viene fermato appena entrato in area.

1′ Candreva crossa per Darmian che controlla la palla tra coscia e braccio, per Lahoz è punizione a favore della Svezia.

Le squadre stanno rientrando in campo, non ci sono state sostituzioni all’intervallo.

SINTESI PRIMO TEMPO – L’Italia cresce alla distanza, con Jorginho fulcro della squadra sia in fase di impostazione che in interdizione. Immobile ha due chiare occasioni per portare la Nazionale in vantaggio ma non calcia in porta con il solito killer instinct. Lahoz ha il suo bel da fare visti i 4 ammoniti e i 3 episodi dubbi nelle due aree di rigore. 0-0 bugiardo.

Dopo 3 minuti di extra time, Lahoz manda le squadre negli spogliatoi.

47′ Larsson batte la punizione, Buffon respinge di pugno e poi scivola, ma Forsberg non ne approfitta.

44′ Florenzi va da solo in area ma Olsen, di istinto, cancella l’occasione azzurra.

43′ Punizione di Gabbiadini, dopo il fallo di Berg su Jorginho: Bonucci va di testa ma non centra la porta.

42′ L’Italia costruisce ancora a sinistra, con Darmian, Jorginho e Immobile: il bomber della Lazio gira al centro ma Granqvist anticipa Parolo sul più bello.

40′ Buon movimento di Immobile, Parolo calcia dal limite senza, però, trovare i pali scandinavi.

39′ Jorginho mette Immobile davanti ad Olsen, ma l’attaccante calcia in porta in maniera poco cattiva e Granqvist libera prima che la palla possa arrivare in porta.

37′ Animi tesi in campo tra Florenzi e Claesson: Lahoz, stavolta, lascia correre.

34′ Si rivede Florenzi, con un cross dalla lunga distanza facile preda di Olsen.

32′ Possesso palla prolungato dell’Italia che, con dei cambi di campo, cerca di tirare la Svezia fuori dalla propria area.

29′ Saltano i nervi a San Siro: Forsberg protesta in maniera veemente per il tocco di braccio, in area, di Barzagli. Lahoz ammonisce il 10 della Svezia.

28′ Problemi anche per Bonucci al ginocchio: Ventura manda Astori a riscaldarsi. Il difensore del Milan zoppica vistosamente.

26′ Jorginho trova Immobile in profondità, palla in area ma Candreva spara sopra la traversa.

24′ Forsberg porta palla e supera la linea di metà campo, ma è bravissimo Jorginho in interdizione, cancellando la transizione avversaria.

23′ Ancora scarico laterale di Barzagli per Candreva, arriva il cross ma nè Immobile nè Parolo arrivano sulla palla.

22′ Adesso è la Svezia che si affaccia nell’area avversaria: buon lavoro in area di Berg, Claesson batte sul primo palo ma trova i guantoni di Buffon.

21′ Barzagli colpisce Forsberg all’altezza del ginocchio e Lahoz, giustamente, gli mostra il cartellino giallo.

19′ Ancora bene Gabbiadini nel gioco tra le linee per distribuire i palloni sugli esterni: palla a Candreva, ma l’esterno si fa murare in angolo da Augustinsson.

18′ Cambio obbligato per la Svezia: out l’infortunato Johansson, in Svensson.

16′ Infortunio per Johansson, che mette male il piede e resta dolorante a terra: problemi al ginocchio per il centrocampista.

15′ Jorginho si libera bene dalla marcatura e serve Immobile in profondità, il centravanti, però, fa scivolare troppo la palla e non trova più lo specchio della porta.

12′ Anche la Svezia chiede un penalty per tocco di braccio di Darmian, ma Lahoz lascia correre.

11′ Jorginho dà, pericolosamente, la palla dietro: bravo Buffon a sventare il pericolo.

10′ Ammonito anche Johansson per intervento in gioco pericoloso su Parolo.

8′ Fallo di Chiellini su Berg, che si becca il primo giallo della partita.

7′ Inserimento di Parolo in area, Augustinsson colpisce la gamba di Parolo ma per Lahoz non è rigore.

5′ Ci prova Florenzi, ma il suo destro è troppo debole per impensierire Olsen.

4′ Giro palla del tridente difensivo, Jorginho chiede ed ottiene palla: passaggio tagliato per l’inserimento di Florenzi, che viene, però, assorbito dalla difesa svedese.

3ì Buono il colpo di tacco di Gabbiadini, ma, sul passaggio di Parolo, Immobile viene colto in fuorigioco.

2′ La partita si accende subito, con Immobile che, lanciato verso l’area avversaria, stende Granqvist.

1′ Il primo pallone del match è azzurro. Giro palla e scarico largo su Candreva, ma la Svezia tiene bene in difesa.

Le squadre sono entrate in campo, è il momento degli inni nazionali.

E’ la notte dei verdetti allo stadio “Giuseppe Meazza” di Milano. L’Italia è chiamata a ribaltare l’1-0 dell’andata per strappare il pass per i Mondiali. Tra pochi minuti via alla diretta live di Italia-Svezia. Nessuna sorpresa rispetto alle indicazioni della vigilia, sia Ventura che Andersson confermano quanto emerso in questa lunga marcia di avvicinamento al ritorno dei playoff che valgono i Mondiali. Esordio dal 1′ per l’italo brasiliano Jorginho, soltanto panchina per De Rossi e Insigne. Fronte Svezia, invece, occhio al talento Forsberg.

Italia-Svezia: formazioni ufficiali

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Florenzi, Jorginho, Parolo, Darmian; Immobile, Gabbiadini. In panchina: Donnarumma, Perin, Rugani, Astori, Zappacosta, De Rossi, Gagliardini, Bernardeschi, Eder, Belotti, El Shaarawy, Insigne. CT: Ventura.

SVEZIA (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Larsson, Johansson, Forsberg; Toivonen, Berg. In panchina: Johnsson, Nordfeldt, Olsson, Jansson, Guidetti, Helander, Svensson, Krafth, Durmaz, Rohdén, Thelin, Sema. CT: Andersson.

Italia-Svezia: probabili formazioni e pre-partita

Stesso sistema di gioco, il 3-5-2, ma interpreti diversi: è così che Giampiero Ventura vuole battere la Svezia. Difesa, esterni ed Immobile confermati, per il resto sarà rivoluzione. Si va verso l’esclusione di Daniele De Rossi e del Gallo Belotti, oltre all’assenza dello squalificato Marco Verratti. Al loro posto sono pronti Jorginho, Alessandro Florenzi e Manolo Gabbiadini. Fronte Svezia, invece, Andersson rinuncerà a due nomi noti agli appassionati di Serie A, Emil Krafth ed Albin Ekdal.

ITALIA (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Candreva, Florenzi, Jorginho, Parolo, Darmian; Immobile, Gabbiadini. In panchina: Donnarumma, Perin, Rugani, Astori, Zappacosta, De Rossi, Gagliardini, Bernardeschi, Eder, Belotti, El Shaarawy, Insigne. CT: Ventura.

SVEZIA (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson, Larsson, Johansson, Forsberg; Toivonen, Berg. In panchina: Johnsson, Nordfeldt, Olsson, Jansson, Guidetti, Helander, Svensson, Krafth, Durmaz, Rohdén, Thelin, Sema. CT: Andersson.

Il selezionatore azzurro, Giampiero Ventura, si è espresso così nel corso della press conference di presentazione: «Abbiamo analizzato quello che abbiamo fatto, abbiamo preso coscienza di tutto. Quando sono arrivato in Nazionale si prospettava esattamente questo scenario, avevamo preventivato di essere inferiori alla Spagna e di arrivare tra le quattro migliori seconde. La tattica sarà importante ma da sola non basterà, così come il cuore e la determinazione. Dovremo avere tutte e tre queste componenti e metterle in campo, cosa che non ci è riuscita venerdì sera. I consigli? Per ascoltarli tutti mi ci vorrebbero dei mesi… quando si arriva in Nazionale funziona così e me lo avevano spiegato subito. Usiamo la nostra testa e il campo dirà se avremo ragione».

Ecco, invece, quanto dichiarato da Janne Andersson, ct della Svezia: «All’andata non stiamo stati favoriti dall’arbitro. Tavecchio ha chiamato Infantino? Le partite si giocano in campo, le altre cose non ci interessano. Abbiamo fiducia nell’arbitro. Ekdal? E’ infortunato, dunque non fa parte dei convocati. Ma in allenamento ho avuto ottime sensazioni. Percentuali sul passaggio del turno? Non so, il 47, 48 o 50%… Sappiamo solo che vogliamo andare al Mondiale. Dopo la gara di venerdì siamo messi bene, ma manca ancora una partita. Augustinsson punto debole? La nostra forza è il collettivo, e lui lavora con grande impegno. Ciò che viene detto in Italia mi interessa in modo relativo».

Italia-Svezia: i precedenti del match

Italia-Svezia sarà il 25esimo confronto tra le due nazionali. Il bilancio, al momento, sorride agli azzurri, con 11 vittorie e 28 gol realizzati. Mentre i gialloblu hanno, fin qui, ottenuto 7 vittorie e messo a referto 25 reti.

Italia-Svezia: l’arbitro del match

Sarà lo spagnolo Antonio Miguel Mateu Lahoz a dirimere le contese nel corso del match di San Siro. Il 40enne insegnante di ginnastica ha diretto 1 volta l’Italia, in occasione del 3-0 rifilato all’Irlanda del Nord nel corso delle qualificazioni ad Euro 2012, mentre non ha mai diretto la Svezia.

Italia-Svezia Streaming: dove vederla in tv

La partita andrà in onda a partire dalle ore 20.45 in diretta in chiaro sulle frequenze Rai 1. Non solo, perché Italia-Svezia sarà trasmessa in streaming per pc, smartphone e tablet su tutti i device iOsAndroid e Windows Mobile tramite app e sito RaiPlay.