Connettiti con noi

Inter News

Julio Cesar ricorda: «Mourinho mi diceva che ero un portiere da Serie C»

Pubblicato

su

julio cesar

Julio Cesar si è raccontato in una lunga intervista a theplayerstribune.com ripercorrendo il tema Triplete e il rapporto con Mourinho

Julio Cesar si è raccontato in una lunga intervista a theplayerstribune.com: queste le sue parole sul rapporto che aveva con Mourinho.

«Nella stagione 2008–09 il mio rapporto con Mourinho era come quello di un padre e un figlio. E poi è diventato più… beh, diciamo che è diventato solo più complesso. Quando è arrivata la primavera del 2010 eravamo in lotta per lo scudetto, la Coppa Italia e la Champions League, il triplete. Io stavo giocando male. Avevo perso fiducia in me stesso. Un giorno, mentre mi stavo riscaldando prima dell’allenamento, Mourinho si avvicinò e mi disse, con una voce fredda come il ghiaccio: “Senti, tu sei passato da essere il migliore portiere del mondo a un portiere di Serie C’. Questo era il suo modo di motivarmi, lo sapete? L’idea era che io mi sentissi provocato per reagire. E con quasi tutti i giocatori, funzionava bene. Quella squadra ha avuto tanto successo perché Mourinho ci trattava in un modo diretto e molto trasparente. Non importava chi eri, lui ti criticava davanti a tutti. Ma la cosa è che non tutti reagiscono bene a questo tipo di atteggiamento. E io ero uno di questi. Ho perso la fiducia. In campo, mi sentivo ancora più’ insicuro»

Advertisement