Allegri: «Bayern? Possiamo farcela»

© foto www.imagephotoagency.it

L’allenatore della Juventus sullo scudetto: «Lotta fino alla fine»

Protagonista di Filo Diretto, trasmissione di JTV, questa settimana è Massimiliano Allegri, che ha ripercorso alcune tappe della stagione in corso e fatto il punto della situazione: «Quest’anno non abbiamo cominciato la stagione nel migliore dei modi e stiamo ancora rincorrendo, ma al momento abbiamo scavalcato altre due squadre in classifica e questo è importante. Dobbiamo cercare di arrivare primi, ma abbiamo tutto il girone di ritorno per riuscirci. La partita più difficile e importante è stata sicuramente quella con la Fiorentina, perché era molto complicata, ma la squadra è riuscita a vincerla. Siamo a metà annata, in discesa, dopo aver cambiato molti giocatori. Molti sono giovani, stanno crescendo grazie ad uno zoccolo duro che li sta aiutando a crescere».

AVVERSARI E RECUPERI – L’allenatore della Juventus ha presentato la prossima sfida di campionato: «Sarà molto difficile la partita con l’Udinese, perché vengono da un buon momento, nonostante la sconfitta contro il Carpi. C’è l’inaugurazione dello stadio, sarà una domenica particolare per loro, ma deve essere importante per noi. Sarà una partita molto complicata. Pereyra? E’ importante che torni a disposizione, perché è una risorsa importante della squadra. Ci manca, prima torna e meglio è».

CAMPIONATO – Allegri ha poi parlato degli ostacoli superati e di quelli da superare nella seconda parte della stagione: «La partita che mi ha preoccupato di più è stata quella della ripresa dopo le feste, perché venivamo da molte vittorie e perché come la prima di campionato o l’ultima prima delle feste. Tira fuori delle sorprese e contro il Carpi, ad esempio, abbiamo rischiato fino alla fine. Il campionato è molto equilibrato e lo sarà fino alla fine. La squadra che farà un grande girone di ritorno si aggirerà sui 46-48 punti, quindi la seconda farà 40 punti e, quindi, secondo me la stagione si deciderà all’ultima giornata».

CHAMPIONS – Infine, ha parlato della sfida contro il Bayern Monaco: «Mancano ancora due mesi e mezzo. E’ l’ottavo di finale più difficile rispetto a tutti gli altri. Affrontiamo una squadra importante, ma abbiamo ottime possibilità di passare il turno, anche se in queste partite ci vuole pure un pizzico di fortuna. Se dovessimo passare il turno, avremmo eliminato una delle favorite per la vittoria della Champions. Non era assolutamente scontato il passaggio del girone e poteva essere quasi perfetto, se fossimo rimasti imbattuti e primi».